nucleare? si, ma bomba e in parlamento!

Com’è possibile che si faccia una legge che contrasta palesemente con un referendum già votato? Le espressioni di voto hanno un limite temporale, i referendum scadono?

Qualche esperto mi spieghi, per cortesia…

[update: mi dicono su Facebook che le decisioni dei referendum hanno una durata di 5 anni. La fonte è normalmente seria, ma nonostante ciò non trovo evidenza di questa cosa. Almeno ora c’è una direzione da seguire]

Ma quanto spendi di internet?

Al mese? abbastanza! D’altronde ve l’ho già detto che penso che internet sia la più grande invenzione della storia, no? 🙂

Ve lo dico perché me l’hanno chiesto, quindi suscita curiosità, e perché di riflesso sono curioso di sapere la stessa cosa da voi.

Allora: circa 30 euro al mese per la linea telefonica di Fastweb, che comprende infinite telefonate ai fissi e internet illimitato giorno e notte. Questa è la condizione minima necessaria.
18 euro al mese, secondo questo calcolo, per le 100 ore di EEEpc in bundle con il portatile, che è sempre con me nello zaino.
10 euro al mese per la Maxxi Dream 10 dentro all’HTC magic, che è con me ancora più del portatile.

58 euro al mese per avere internet permanentemente appresso, per collegarmi in qualsiasi situazione e in base ad ogni necessità. Velocemente, per quisquilie, dal telefono. Per leggere la posta, dal telefono. Per scrivere un documento consultando un sito, dall’EEEpc. Se ho più tempo, dall’EEEpc. Con comodo e very fast, da casa. E se si guasta una linea ne ho altre due di backup 🙂

E voi?

Quasi sette mesi

Caterina legge i blog

Oggi la Cate s’è data alla tecnologia, prendendo a mazzate tastiera e mouse della mamma, e come potete evincere dalla foto snobbando completamente i blog dei genitori per focalizzarsi a leggere pallosissimi post sui social network ( Luca ;-P )
La ragazza è portata: dopo averle aperto un notepad e dato accesso alla tastiera ha scritto qualcosa tipo
KKK O IJHIJ EEEE
ma la cosa buffa è che c’erano altre “parole” dopo, che con un colpo da maestra che non saprei ripetere manco io sono state cancellate: doveva essere qualcosa tipo CTRL+SHIFT+freccia destra due volte e poi CANC, ma non ci giurerei. Potrebbe anche aver inventato una combo nuova 🙂

Qua siamo al primo dente ormai spuntato definitivamente, a stare seduta da sola senza prendere facciate (quindi anche a giocare un pochino da sola, anche se il suo gioco preferito al momento è il “tergicristallo dei giocattoli”: glieli metti davanti, lei agita le braccine e li spara lontano, e poi si ricomincia 😀 ), a provare ad articolare qualche suono, anche se i fonemi sono limitati ai gutturali e qualche vocale a caso. Però si vede che si impegna…

Quasi sette mesi, il tempo vola…
Caterina con un cerchietto con le orecchie da gatto

Quanto è peggiorato?

Esattamente un anno fa ero a Copenaghen, prima tappa del viaggio di nozze. Quando sono tornato ho documentato tutto con il famoso post “perché consiglio un viaggio in scandinavia” e poi sono stato colto da uno pseudo stato depressivo per la condizione italiana, che poi è sfociato nella serie di post “non può che peggiorare“.

A distanza di un anno le cose sono ancora peggiori di quanto potessi immaginare, ma ho evitato di ammorbarvi troppo perché non ne avete voglia, lo so. In questo momento un caro amico è in Danimarca, e le quattro volte che mi ha contattato mi ha detto “avevi ragione, avevi ragione, qua è un altro pianeta”. Facile pensarlo quando si è fuori, ma lui è la dimostrazione vivente che il punto non è che quelli sono su un altro pianeta; il punto sono i dettagli assurdi che ci fanno capire QUANTO essi siano fuori dalla nostra portata, quanto sia completamente impossibile per noi anche solo sperare di essere un giorno a quel livello.

E so che altri tre colleghi hanno in programma viaggi in Danimarca o Svezia, questa estate. Andate, andate, che la consapevolezza è sempre un bene!