Presto sarò ricco

E’ giusto segnalare che in questo momento il sito web istituzionale del dipartimento per la pubblica amministrazione – quello di Brunetta per intenderci – mostra una splash page decisamente anomala.


immagine rubata a Mantellini

Sconcertante l’uso personale della cosa pubblica, a livelli di sfacciataggine inaudita; primo perché insiste a voler avere ragione, spacciando per una verità assoluta una cosa quantomeno discutibile. Secondo perché quella non è la finalità di un sito ministeriale. Terzo per il linguaggio da bar utilizzato.

Lo segnalo anche perché l’ultimo link – “Commenta e valuta dal punto di vista scientifico l’articolo de L’Espresso ” – porta ad un forum pubblico e moderato in cui quasi nessuno è d’accordo con Brunetta (ma qua sospetto che alla riapertura degli uffici scatterà la moderazione.

Comunque, visto che ognuno può farsi i cazzi suoi coi siti pubblici, domani metto il mio codice AdSense sul sito di regione, e presto sarò ricco 🙂

Leave a Reply

5 Comments

  1. Sono letteralmente senza parole. Questo lo chiamo defacement io. Non è informazione.
    Ciao,
    Emanuele

  2. Forse più che defacement dovremmo coniare un nuovo termine. Fai bene a mettere l’adsense lì 😛

  3. Ogni giorno credo che abbiamo toccato il fondo e poi scopro qualcosa che ci affossa ancora di più. Evidentemente c’è spazio per scavare sottoterra.

  4. Martino

    Giuro, io pensavo fosse un defacement serio!!! Di qualche acher burlone e con il sottle senso dell’ironia.

    E invece e vero…

    Pazzesco…

Next ArticleMa tu snobbi Facebook