GLI AMICI
Questa …

GLI AMICI
Questa sera sono andato a una festa di nozze… una festa di due amici che son tornati dal viaggio di nozze e hanno voluto festeggiare con tutti quelli che non hanno potuto invitare al pranzo (io cmq ero anche al pranzo  ).
Gli amici condizionano la tua vita? DECISAMENTE SI !! Io sono genovese e mugugnone, in perenne lotta con un fato avverso che solo io vedo… e quindi alla domanda "hai amici?" rispondo sempre con un vago "mah, si… insomma". In realtà amici ne ho, oggi ce ne erano moltissimi… e devo anche dire che ho ripensato un pò alla mia vita e devo ammettere che entrare nel loro giro (un giro già esistente in cui sono stato risucchiato) mi ha cambiato, e non poco. Mi son trovato bene con loro, persone valide, con ottimi ideali, amici fedeli, simpatici. Mi hanno insegnato molto. MA ora son tutti quanti sposati, alcuni con un marmocchio che gli gattona intorno. perchè ho detto MA ? beh, perchè forse forse il nocciolo del problema è proprio questo… Quelli che io considero degli esempi da seguire, persone che vivono una vita serena e felice, sono riusciti dove io ho fallito, dove io ora sono carente. Eppure sono giovane ok, 27 anni sono un imberbe ragazzetto (ma a chi la racconto? ), ma quando li vedo io mi domando "ma dove diamine ho sbagliato? quale bivio della vita ho ceffato per non essere come loro?" questa domanda mi distrugge, mi devasta più di quando penso alle prospettive future, a quelle tanto basta rispondere "vivi alla giornata e non pensarci", ma interrogarsi sul passato, sul COSA nel passato rovina la tua vita ATTUALE, beh quello mi deprime parecchio.

Hai un momento Dio? No; perché sono qua, insomma ci sarei anch’io.
Hai un momento Dio? O te, o chi per te: avete un attimo per me?
Hai un momento Dio? No; perché sono qua, se vieni sotto offro io.
Hai un momento Dio? Lo so che fila c’è, ma tu hai un attimo per me?
Hai un momento Dio – Ligabue – Buon compleanno Elvis – 1995

Leave a Reply

8 Comments

  1. val.angel

    talvolta mi chiedo anch’io se ho perso quel treno (parlo di coppie e matrimoni e pupi gattonanti)… ma credo che alcuni treni non sono persi, forse semplicemente non si è voluto montarci su… e te lo dice una un pò più grandina di te! ;-**

  2. uomodellanebbia

    Minchia Tambu, cosa dovrei dire io? Tu sei fuori… Il fatto che per ogni eta’ ci sono delle tappe ben predefinite e’ solo una consuetudine, un’orribile tradizione, un voler per forza rispettare gli schemi. Ognuno deve vivere la propria vita come si sente. Deve fare le scelte in base al proprio istinto, ponderate si, certo, ma svincolato da fattori esterni. Ragionare e decidere con la propria testa non e’ cosi’ scontato, pensaci. Ho degli amici (veri) e ho molti altri amici (da testare). Molti hanno seguito le tappe predefinite, coppie felici, figli a go go, per alcuni (pochi) tutto ancora va bene e per altri (molti) tutto e’ finito da un pezzo, leggi separazione e divorzio. A 36 anni a volte mi chiedo se non sia il caso di “gettare l’ancora”, ma poi penso che non e’ obbligatorio seguire quel percorso per forza. Il desiderio di una famiglia e dei figli deve essere autentico per costruire qualcosa di speciale altrimenti ci rimettono tutti, figli per primi. A 27 anni col cazzo che pensavo a tutto questo, la vita me la godevo per quello che ero. Ora sono diverso e me la godo in un’altra maniera. Tranqui, e’ tutto normale 😛

  3. Tambu

    beh, ma il pensiero che io VOGLIA una vita così non è tanto anormale… l’ho scritto, son sicuramente condizionato dagli amici, però… 🙂

  4. Thomka

    Potrei risponderti incollando il mio ultimo post. Ci poniamo dei traguardi, il più delle volte. A volte li raggiungiamo, altre volte no. Altre volte li raggiungiamo per poi accorgerci che siamo arrivati a quel traguardo facendo il giro al contrario. Mah…Buona giornata.

  5. fastandfurious

    Io invece, malgrado i miei 26 anni, ho pochissimi amici sposati, pochi convivono o hanno intenzione di farlo entro breve (e in quest’ultima categoria rientro anch’io…). Gente che conosco si è sposata giovane per separarsi pochi mesi dopo il matrimonio. Io mi sento ancora troppo giovane per certe cose. Non avrei testa per sposarmi o avere figli. La convivenza è solo un’ipotesi fatta perché il mio ragazzo vive lontano, quindi lo faremmo soprattutto per poter stare insieme più tempo possibile. Ma chi lo sa cosa succederà? Non farti menate, vivi il presente senza pensare troppo al passato. Non è sempre vero che gli sbagli del passato rovinano il presente. A volte quelli che ci sembra siano stati degli sbagli sono la nostra salvezza nel presente!

  6. Tambu

    ecco vedete… in realtà non ho menzionato un punto, perchè mi riterreste pazzo… io SONO SICURO che loro avranno una vita felice, tutti quanti, a causa di un certo contesto che non mi va di spiegare. Per questo li invidio 🙂

  7. fastandfurious

    Beh, tutto sommato anche a me non dispiacerebbe, come dire, “sistemarmi” se fossi sicura che le cose andassero a gonfie vele…

  8. roja30cr

    ahy ahy tambu che succede??? leggo malinconia nel tuo post. Eh si l’inverno e’ una brutta bestia, ti porta a ragionare e a intristirti su cose che nella vita penso siano normali. Succede a tutti prima o poi di tirare le somme della propria vita e delle scelte che si sono fatte. Da parte mia, ho fatto la scelta di sposarmi molto giovane e di separami dopo 10 anni da questo legame. Non ho avuto figli, per scelta, anche se ora sto pensando che se dovessi incontrare la persona giusta potrei ricredermi. Dopo la separazione ho detto che non mi sarei piu’ legata a un’altra persona mai e poi mai, anche se sto pensando che se trovassi la persona giusta potrei ricredermi…vedi? Tutto ha il SUO tempo nella vita. 27 anni sono pochi , come lo sono 33 o 36 o 40 o 50, per poter dire….ma la mia vita si riducera’ a questo? Aspetta e vedrai….nulla e’ certo nella vita e’ tutto da scoprire. ciao ciao

Next ArticleSpenderò due parole ...