Tragicomico: Tim mi ha rubato la SIM

Vi ricordate dello screzio avuto con l’operatrice TIM, che mi assicurava che il mio numero telefonico non era mio? screzio che ho concluso testualmente con le parole “ma vaffanculo vah!”? (questo post, ultimo paragrafo)
Bene, la mia SIM non è davvero intestata a me, l’ho visto oggi collegandomi all’anagrafica dal sito TIM. E’ intestata a una signora rumena che vive a Lecce, di cui so tutto quello che sa TIM, visto che la password IBOX per il sito l’ho settata io.

Nome *****NA Cognome *****EA Sesso F Nazionalità Romania Provincia di nascita ES
CF ******69B63Z129S CAP 73048 Provincia LE
Data di Nascita 23/2/1969 Stato estero di nascita Romania
VIA *****IO / Comune NARDO’

Quindi? quindi la signora è andata in un centro TIM e l’operatore ha sbagliato a digitare il numero. Se fosse una nuova attivazione ha torto TIM, perché significa che il sistema non si accorge dell’errore e non fa comparire una bella finestra di errore tipo “HEY, questo numero è già attivato, stai attento!”. Se si trattava di un trasferimento ha torto TIM, perché è impossibile intestarsi un numero qualsiasi, ci vuole la firma di chi lo cede, e il signore non ha verificato i dati sullo schermo. (Lo so perché prima il numero era di mio padre e me lo sono trasferito anni or sono)

Comunque sia, indovinate un po’ che conversazione-modello ho avuto:
“Salve, la mia SIM non è più mia”
“accidenti, lei è Marco Cilia? l’ha avuta fino a febbraio. Beh si, certo che è sua, mi sta chiamando da quel numero, e può citarmi gli ultimi numeri che ha chiamato e quando, e quale è il suo credito residuo. Che errore, ci perdoni, rimediamo noi a tutto.”

🙂

dai, scherzo! la conversazione è stata più o meno questa:
“Salve, la mia SIM non è più mia”
“Il centro TIM ha sbagliato”
“beh, doveva controllare meglio. Sistematelo!”
“non si può. deve andare in un centro TIM, ma non si preoccupi, è gratis”
“non ci siamo capiti, VOI avete sbagliato, VOI rimediate”
“non possiamo, deve farlo lei”
“io non ho intenzione di perdere tempo dietro a questa storia. Io non faccio niente finché non sistemate.”
“eh no, deve andarci. Per legge la SIM devono essere intestate a chi le usa”
“certo, immagino. Sennò poi chi rintracciate se succede un casino? è per questo che è la TIM ad avere interesse a sistemare le cose, non io, e deve farlo. Per quel che mi riguarda, domani chiamo la polizia da questo numero della signora e dico che c’è una bomba nella cattedrale, e dopodomani dico che qualcuno attenterà alla vita del presidente della regione Puglia. Poi vediamo cosa succede e chi passa un guaio: io, la signora, voi, o tutti quanti”.

Che dite? lo faccio? 🙂