Donare il sangue

globuliVenerdì scorso ho donato il sangue. C’è stato un periodo che mi ero convinto a farlo, ma poi per varie ragioni non avevo mai fatto seguire l’atto vero alla volontà. Siccome il dottore voleva delle analisi recenti, mi ha convinto ad andare lì, con il pretesto che almeno le facevo gratis e avevo un giorno di ferie pagate. Chiariamo, sono due argomenti che non mi rendono insensibile, ma dopo averlo fatto posso dire che sono contento di aver provato.

Prima di tutto c’era la coda, sebbene all’ospedale Galliera ci siano ben sei poltrone; sembra una batteria di allevamento intensivo, e ti spremono ben bene 🙂 Nonostante questo la richiesta è sempre altissima: con il sangue di un donatore mediamente si fanno 3 trasfusioni, ma dipende molto dai casi e dalla disponibilità. Ad esempio mentre ero sotto io telefonavano ai donatori con 0 negativo, perché quel sangue manca sempre.

Gli infermieri erano tutti abbastanza simpatici, e uno in particolare – fiorentino – mi ha chiesto di fare “spam a fin di bene”, visto che lavoro nei computer. Ero tentato di dirgli “non si preoccupi, le faccio un post sul mio blog che è anche meglio!” ma mi sono trattenuto. Il post però l’avrei fatto comunque, c’è bisogno del sangue di tutti. E non c’è nemmeno bisogno di digiunare, prima!

Leggi l’opuscolo informativo dell’Ospedale Galliera di Genova, è molto interessante

(image credits crizk)