slow food. fast click

accredito stampaLa vera ficata non è arrivare e saltare a piè pari la coda, seppur non chilometrica come ci si poteva immaginare; non è nemmeno varcare il cancello senza sborsare un centesimo, forte di un accredito stampa gentilmente concesso dal ValleScrivia (peraltro senza nemmeno ingannare: sono il maggior contributore fotografico dei numeri usciti finora, tralasciando un paio di pezzettini senza firma 🙂 ); non è il cartellino con scritto PRESS/STAMPA, anche se un pochino inorgoglisce; e non è nemmeno lo sfoggio della tua nuova fotocamera digitale.

No, la soddisfazione ce l’hai quando ti dirigi verso il piano superiore del megastand LAVAZZA, notano il cartellino e aprono il varco normalmente chiuso da una corda, senza proferire parola. E quando il tuo amico cerca invano la cassa e si domanda “dove si pagherà, questo caffè?”.
Ma la vera ficata è quando gli rispondi: “hey, siamo della stampa, qua è tutto a sbafo” 😛

Costanza-Rossi

Costanza è ovviamente Nicky Hayden, il nuovo campione del mondo della motoGP.
Valentino non ce l’ha fatta. Nonostante avesse il mondiale in tasca, nonostante 8 punti di vantaggio all’ultima gara, una piega scellerata gli ha soffiato via la possibilità di vincere TUTTI i campionati del mondo da quando esiste la motoGP con cilindrata 1000cc.

A me Hayden non è antipatico, no. E’ un buon pilota, costante, ma Valentino è di un altro pianeta. Genio e sregolatezza, simpatia e polso slogato, ha sempre un guizzo che gli permette di fare la differenza.

Trovo solo irritante che uno possa conquistare un campionato del mondo vincendo solo 2 gare in tutta la stagione. A conti fatti, e se non fosse solo un impossibile assurdo matematico, sarebbe come se una squadra vincesse il campionato di serie A pareggiando tutte le partite.