Il Professore

Il Professore
Volevo anche spendere 2 parole per il Professore, Franco Scoglio.
Sono sampdoriano, ma mi è sempre stato simpatico per via del suo modo di fare, sfrontato e sbruffone (come quando mise fuori squadra il figlio di Gheddafi, venendo licenziato 2 giorni dopo) e delle sue esagerazioni (nonchè per via della sua sicilianità). Aveva capito prima di molti altri che il calcio moderno sarebbe stato fatto di mera spettacolarizzazione, e penso che infatti si fosse adattato meglio ai palcoscenici televisivi che alle panchine. Il modo e il luogo in cui se ne è andato mi hanno lasciato subito sbigottito, ma a pensarci ora credo fossero veramente gli unici in cui avrebbe potuto farlo restando, appunto, Franco Scoglio.

l’arte di sopravvivere

la premessa è tutto sommato semplice: non sono capace a programmare. E per una serie abbastanza ampia di motivi e dubbi personali non ho grosso modo di imparare. E, coincidenza delle conicidenze, per lavorare mi è richiesto proprio di programmare. Quando dico “programmare” in realtà intendo “scrivere codice per il web”, che mi rendo conto essere altra cosa rispetto a scrivere un programma in C#, ma concedetemi la comodità.

Come vivo quindi? di espedienti, di copia e incolla e della pazienza dei miei colleghi. Ma ho idea che presto finirà; non la pazienza, spero, ma l’arrabattarsi per sopravvivere, il bluff.

Nella moderna giungla del web, voi su cosa puntereste esattamente? ASP.NET? php? Ajax?

Niente, è che sono demoralizzato perchè in due giorni non son manco riuscito a scrivere un menù a 2 livelli che stesse in un array 🙁 🙁