domanda tecnica

problema: ho parecchi FEED RSS da leggere. A casa uso Thunderbird, in ufficio Newsgator (il plugin per Outlook), perchè li trovo comodi integrati nelle email. Però il problema della duplicazione dei post inizia a farsi sentire pesantemente.

Ho bisogno di una soluzione portabile. In sostanza vorrei sapere se qualcuno conosce un aggregatore di feed che non debba essere installato, che possa mettere sulla chiavetta USB e usare semplicemente lanciandolo.

NON vale rispondere “usa bloglines“. Anzi, vale solo se qualcuno mi indica un aggregatore online che abbia il “feed dei feed”… cioè l’aggregatore aggrega online, ma io leggo tutto da un aggregatore “normale” (che è un modo poco elegante di risolvere lo stesso la questione, ma vabeh!) 😀

bel week end

Sabato si è andati in giro in moto, che era un mese che non la si toccava e c’erano le gomme nuove (Metzeler Racetec M1) da provare. facce nuove e vecchie, genovesi milanesi e bergamasche, un bel giro, posti e strade nuove e tanta allegria. E come sempre, quando si vede un serpentone di moto che si muove, c’è qualcosa che sale dal cuore verso la gola. E come sempre al ritorno mi viene volgia di montare: lo scarico Lavizzari, le piastre ricavate dal pieno di motormax, le forcelle complete del 636 2004, il mono del 636…

Domenica invece s’era ai Webdays a Torino, con lui, lui, lei, lui e lui. Si è parlato anche con lui, lui e con lui, il fondatore di Blogitalia. Questa volta solo facce nuove, ma compagnia altrettanto piacevole. Un pelo scarno, secondo me, l’evento. L’ho trovato poco partecipato nonostante i relatori di buon livello presenti e una buona promozione, almeno sul web. Peccato. Ma come hanno detto in tanti, a questi eventi buona parte degli scambi avviene fuori dalla sala, seduti a un tavolo a mangiare o bere. E infatti ho conosciuto persone interessanti, rimediato spunti molto validi e molti nuovi feed da leggere, oltrechè un bel raffreddore 🙂 Ho fatto un po’ la “mummia”, come mi definisce qualcuno; da un lato mi spiace, che magari pare che non mi diverta, dall’altro a mia discolpa devo dire che uno dei più bei complimenti che abbia mai ricevuto era per i miei “silenzi intelligenti”… insomma, credo di essere stato il vero Tambu 🙂

ah: … e come sempre al ritorno mi viene voglia di comprare: il GPS, l’Ipod, il telefonino cazzuto, il palmare, installare linux e riuscire ad usarlo… 😛