I blog non sono morti, e io sto bene

Il tempo passa in troppo in fretta, è solo quello il problema.
L’altro giorno ho iniziato un post, poi ho detto “lo finisco dopo e lo pubblico”. Era tipo 10 giorni fa 🙂

Tanto per cominciare, non sono d’accordo con chi dice che “i blog sono morti”. I blog non sono per tutti, solo che fino a qualche anno fa erano il modo più semplice e immediato per esprimersi, e oggi invece sono stati superati in velocità dai social network. Tutto qui.
Io non biasimo chi ha abbandonato il blog in favore del social, avere possibilità di scelta è sempre un bene, vorrei solo che sapeste che per me questo resta ancora il punti principale dove scrivere le cose importanti. Ai social lascio pensieri veloci, conversazioni iniziate da altri, battute e vignette 🙂

Per questo motivo sto cercando una routine che mi permetta di rimettermi in pari con le tante cose che sono successe da quando “ci ho un po’ mollato” coi post. Penso che inizierò con le due cose che mi vengono meglio (post sulla Caterina e impressioni sui prodotti), poi il resto verrà da sè…

Leave a Reply

Next ArticleDi Fiat sedici e GPL