New Kahuna

Non è vero, in realtà è New saletta 🙂
Dopo anni di militanza ad Arenzano, ieri abbiamo definitivamente occupato una nuova saletta, insieme a poche persone di fiducia. Tutta un’altra vita, senza l’assillo dell’orario, la distanza, la paura che altri tocchino le cose che lasci lì.

Inoltre l’ambiente è carino, curato e colorato. Il volume no, quello è lo stesso di sempre… 🙂

Leave a Reply

14 Comments

  1. e la puzza? è sempre la stessa puzza di palestra delle medie? 😀

  2. ma no ma no! abbiamo gli incensi! 🙂

  3. foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto foto

  4. Dov’è?
    Un giorno dovremmo replicare il delirio generato in quell’incontro insieme a Joe. 🙂

  5. al centro del ponente. Quale delirio? ho un vuoto, abbiamo suonato insieme noi tre? :-O

  6. missk lorina

    Al centro del ponente… salette… Sestri Ponente?
    Posto un po’ imbriccato con tante tante salette?!
    Ai bei tempi in cui si suonava noi provavamo lì ed era carino perché si incrociavano altri gruppi e si parlava e si beveva una birra…
    Bei tempi, bei ricordi!

  7. Ora che orbiti nei miei dintorni, una sera dopo prova, potresti buttarmi un urlo per una birra! 🙂 (o potresti invitarmi anche a sentirvi in saletta… )

    Credo che tutti quelli che hanno suonato almeno una volta in un gruppo abbiano suonato al Centro del Ponente! 🙂

  8. Giorgio

    Stessi volumi un par di palle!!
    Ammetto che ci sentiamo meglio e quindi suoniamo meglio ma nella seconda parte delle prove eravamo così bassi che l’ampli non riusciva a saturare!!

  9. in generale non hai torto, e si potrebbe fare come dici tu se e solo se TUTTI fossimo in grado di variare il volume a piacimento per riequilibrare. E ci sono due elementi che non possono farlo: la batteria e la voce. Che poi è anche il senso dell’appunto che ci ha fatto Alex 🙂

  10. Giorgio

    Diciamo che non può riequilibrare solo la voce, sinceramente non mi sono mai trovato in difficoltà nel sentirti 😀

  11. Giorgio

    In ogni caso sono proprio felice, mi sembra veramente di essere tornato a casa :-).
    Il centro del ponente occupa un posto di primo piano tra i miei ricordi migliori.

  12. Il Centro del Ponente…
    Che storia.
    La mia, intendo: ci ho passato mezza adolescenza.
    L’altra mezza invece l’ho passata a Marassi. Nel carcere.

    Ora che mi hai confessato di non ricordarti che abbiano suonato insieme mi sento libero di rigarti la macchina.

  13. no, davvero… dammi qualche elemento in più :-/

Next ArticlePiede di porco