Niente panico. OK, panico

Interessante spunto di Daniele, what if l’umanità non fosse più in grado di produrre energia elettrica. Ho aggiunto nei commenti che saremmo istantaneamente senza soldi, perché non esiste un registro cartaceo coi saldi dei conti correnti, quindi anche ammesso di trovare aperta la porta del supermercato (e ammesso che non sia marcito/sparito tutto) dovremmo inventarci subito delle quantità decenti per i baratti.

Quanto tonno vale il mio EEEPC? di certo non posso barattare le mie abilità lavorative, che sono legate a doppia mandata all’elettricità, mentre un muratore qualche chance in più l’avrebbe.
Quanto alle bassezze che verrebbero fuori, sono certo che ne vedremmo delle belle anche ben prima della fine totale dell’energia…

Leave a Reply

9 Comments

  1. Io dico che Fallout potrebbe essere una fonte di ispirazione, tutto sommato un’economia basata sui tappi di bottiglia non sarebbe male 😛

  2. krikketton

    quindi i più ricchi sarebbero ancora coloro che possiedono una infinità di beni materiali …

  3. anche nella preistoria, in un certo senso, era così. Diciamo che i proprietari immobiliari dovrebbero comprare GROSSE quantità di uova, per fare baratti senza perderci 😀

  4. In un mondo senza elettricità il tuo eeePC vale zero tonno, semplice.

  5. hai ragione!

    nemmeno se lo baratto con la batteria carica? 😛

  6. però potremmo collegare soli a un piccolo generatore in modo tale da sfruttare l’energia prodotta dal galoppo verso i croccantini per mantenere in vita l’eeepc 😉

  7. DaniloP

    Da quel che leggo con il “galoppo” di Soli non e` che hai questa produzione…

  8. mi dicono dalla regia che se c’è il croccantino come meta, trotta anche per ore 😀

  9. Zawa

    a me viene l’ansia se mi manca SOLO l’ADSL…..senza elettricità credo che mi prenderebbe molto + del panico.

Next ArticleNuovo record!