5 ottimi motivi per cui una buona memoria ti aiuta nel lavoro

1) leggi tanti feed, tante fonti, ti tieni aggiornato. Nell’information overload che viviamo al giorno d’oggi ricordarti se hai letto una certa cosa e magari anche dove ti facilita – e di molto – la ricerca. Scrivere un pezzo di frase tra virgolette su Google o restringere la ricerca a un solo sito ti risparmia parecchio tempo.

2) puoi ricordare esattamente le frasi dette dai tuoi colleghi, e cogliere la volo le contraddizioni. Puoi ricordare esattamente i rimproveri dei capi e farglielo notare se ti rimproverano per l’esatto opposto il mese dopo.

3) se vai a una riunione e c’è gente che parla solo per acronimi (“se risponde l’IVR e la coda è piena fa il trabocco e l’IT poi non rispetta gli SLA”) hai buone probabilità di capire lo stesso senza dover chiedere a qualcuno. In aggiunta, una buona fantasia in casi simili aiuta: cerchi parole di senso compiuto in tema con la frase e pensi se l’acronimo possa avere un senso.

4) riesci a mettere in relazione più cose che hai sentito in luoghi e da persone diverse, avendo una panoramica più grande dell’ambiente in cui ti muovi. Che naturalmente non fa mai male…

5) eviti di dover passare del tempo a ricordare cose che hai fatto in passato e che qualcuno ti chiede. Trovi facilmente password e server, sai chi sa cosa e a chi chiedere, dove puoi accedere e dove no.