Ieri TorinoBarcamp

E’ stato un barcamp un po’ anomalo. Non ho seguito molti speech e non ho fatto molti interstizi, ho fatto poche foto e ho parlato piuttosto poco – rispetto al solito – con gli amici. Bellissimo il circolo dei lettori che non avevo mai visto, bellissima l’atmosfera. Pranzo veloce (sin troppo) ma tempi rispettati. Mi sono un po’ ripreso dopo il mio intervento, che è andato bene e ci ha dato punti di vista e input su cui riflettere.

Mi ha fatto piacere conoscere dal vivo Roberta Milano, Mister Prestige, la sua figliola, la figlioletta piccola e Zeno Tomiolo (che immaginavo totalmente diverso 🙂 ).
Mi ha fatto piacere fare due parole con Vittorio Pasteris e Axell, che ho beccato sempre e solo di striscio in varie occasioni sociali.
Mi ha fatto piacere sapere che c’è qualcuno che fa regali a Maurizio a nome mio. Basta che non pago e mi prendo tutti i meriti che volete eh! 😉

Il resto del piacere è ormai prassi a un barcamp, così come il remèscio dell’aggregatore nei giorni successivi…

edit: mi stavo colpevolemente dimenticando di Giacomo Dotta. scusa 🙂

Leave a Reply

5 Comments

  1. Ah ah ah, il piacere è stato mio e lo stupore condiviso 😀
    ciao
    z

  2. Anonimizzimo

    “[..]Mi ha fatto piacere sapere che c’è qualcuno che fa regali a Maurizio a nome mio. Basta che non pago e mi prendo tutti i meriti che volete eh![..]”

    ehhhh, sono un mago del depistaggio 😉
    in realtà sono un casinaro del copiaincolla 😛

  3. E ci mancherebbe! Il piacere è stato il mio. Mi son dovuto dileguare presto, ma francamente ho un rapporto ambivalente con i Barcamp: la stretta di mano con te e con pochi altri è stata l’unica cosa di valore che mi son portato a casa.

    Ps. Penso che i complimenti all’organizzazione siano d’obbligo. E Torino è un bel contesto sempre e comunque

Next ArticleAh la carta, ah i tempi di attesa...