BlogDay 2007

BlogDay2007Oggi è il 24 agosto e questo post è drammaticamente postdatato, ma solo perché il BlogDay mi sembra una buona occasione per mischiare un po’ gli aggregatori e non volevo perdermela mentre ero in ferie.

Ecco i miei 5 blog:

  • Paola Quercia Architetto: é una mia amica, e so che mi segue fedelmente. Io lo ammetto, non ho fatto altrettanto ma ho rimediato da poco mettendola nell’aggregatore. Un po’ per farmi perdonare e un po’ perché mi ricordo che dal vivo è una persona interessante vi segnalo il suo blog 🙂
  • AlienMan: ultimamente si è dato alle recensioni dei luoghi che visita, ma i suoi post nonsense di vita sono sempre godevoli da leggere.
  • il Bidimensionale: lo smilzo compagno di merende di Silentman alterna post introspettivi a rudi cazzate, e ogni tanto ci ficca le sue bellissime fotografie. Da seguire!
  • Zawa Nera: una delle sue molteplici incarnazioni online (le altre le trovate linkate da lei), battaglia spesso con le avversità più assurde che possano capitare ma lo racconta sempre con stile ed ironia.
  • Flashmotus: Se non ho capito male è un webdesigner, e i suoi lavori mi sembrano anche interesanti. Di sicuro è nato il 2 giugno, e questo lo pone indubbiamente nella fascia dei simpatici 🙂

That’s all folks!

Around Sicily\1

Connettersi è stato, ed è, più difficoltoso del previsto. Riassumo un po’ questi giorni finché il GPRS regge:

Il viaggio: scorrevolissimo, tutto il traffico era in direzione contraria, ce la siamo cavata in 11 ore circa da Marina di Grosseto dove abbiamo fatto una sosta tecnica. La Salerno – Reggio Calabria nel primo tratto campano è migliorata parecchio, nel restante tratto è quasi sempre il disastro che ricordavo, con l’attenuante del poco traffico. In un punto, non avevamo la macchina pronta a scattare, hanno costruito la nuova carreggiata intorno ad un vecchio cavalcavia. Con “intorno” intendo che il pilone del vecchio cavalcavia è ancora lì dov’era: in mezzo alla corsia di sorpasso!!

Il primo giorno: le gole dell’Alcantara sono sempre carine, e l’acqua è sempre fredda. Memore dell’avventura del Fullo, anche noi ci siamo lanciati nel percorso estremo, che loro però ti presentano molto più all’acqua di rose di quanto non sia. Per dire, se l’unico prerequisito è “saper nuotare”, omettono di dire che per arrivare alla partenza ti calano da 5 metri con una fune 🙂

Ieri invece siamo stati sull’Etna: funivia e Pullman offroad fino al punto più alto consentito, e giro del cratere. Interessante perché a un certo punto c’è stato un boato ed è uscito un po’ di materiale 😀

Oggi Catania, ma il caldo è spaventoso. Ho già bevuto 1 litro e mezzo d’acqua, un latte di mandorla e una granita 🙂

Esco. Ciao.

(il titolo è una dotta citazione 😉 )

E’ stata MOLTO più dura del previsto, gli ultimi giorni non passavano più, ma ora eccomi qua, sto per spegnere il computer e timbrare il cartellino. Poi non voglio più sapere niente fino al 17 settembre.
Ho la NECESSITA’ di staccare la spina e rilassarmi, e non è nemmeno detto che sarà un rilassamento fisico. Negli ultimi tempi avrei letteralmente preso a pugni più e più persone, in ufficio e fuori, quindi è evidente che ho bisogno di relax mentale.

ARRIVO

Sicilia

BottomHost

Della questione TopHost ne parlano un po’ tutti (riassunto per i non addetti: uno degli hosting più ballerini d’Italia, con down in passato durati anche una settimana, scrive una mail a tutti i clienti per comunicare che i problemi si stanno risolvendo e ridicolizzare chi ne ha parlato male in rete), ma mi pregio di segnalarvi in particolare il post di Stefano Epifani che ne fa una buona analisi di comunicazione aziendale.

Rimane sempre il dubbio che sia una delle tante mosse per acchiappare link dalla blogosfera, anche se in questo caso non mi pare molto azzeccata. Rimarchevole anche il post di Gaspar.
Dal canto mio, non sono un cliente TopHost e quindi non entro direttamente nella vicenda (anche se quando mi trovo un “pagina non raggiungibile” di qualcuno ospitato lì creano indirettamente un disservizio anche a me), vi dico però che sto preparando un post tecnico e documentato su Masterweb (il mio hoster, gruppo Aruba), da pubblicare quando torno dalle ferie.

update 23 agosto: PseudoTecnico scova un commento interessante che conferma la mia tesi. A questo punto bisogna considerare se siano più geni questi fantomatici consulenti che hanno detto – dopo un lungo brainstorming – “tirate in mezzo a una caciara qualche blogger famoso e vedrete quanti link” o i signori di TopHost che invece di rispondere “grazie, si accomodi pure fuori e consideri concluso il nostro rapporto professionale” hanno detto “HEY, grande idea! meglio di una campagna AdWord. Che fantastici consulenti ci siamo scelti” 🙂

wikipedia




wikipedia

Inserito originariamente da Tambu

Direttamente dall’ottimo Wikiscanner ecco a voi la lista delle pagine modificate da dietro il proxy aziendale senza aver fatto login su wikipedia. A parte Chris Cornell, che ho idea sia opera del mio vicino di scrivania, notate anche voi qualcosa? 😉

starò tuned

Da quando frequento internet le vacanze sono state sempre un momento di stacco. Salutavo gli amici e stavo semplicemente offline.
Poi internet è diventato qualcosa di pervasivo, e in larga parte anche una parte fondamentale della mia vita (ci lavoro in ufficio, ci lavoro anche fuori, ci tengo quasi tutti i miei contatti), ma finora ho sempre resistito. Durante l’ultima vacanza “vera” mi sono concesso due o tre volte un internet point per tornare in contatto col mondo – leggere le news e sbirciare l’email. Non mi ricordo nemmeno se aggiornai il blog.

Quest’anno starò via quasi 3 settimane, e in questi due anni la mia presenza, le disponibilità che ho dato, la quantità di flussi informativi che ricevo sono notevolmente cresciuti, quindi devo in qualche modo fronteggiare e arginare il fenomeno del rientro traumatico. Ecco cosa ho intenzione di fare:

blog: non intendo programmare nessun post. avrò con me il portatile (per scaricare le foto dalla scheda di memoria) e il telefonino (ovviamente). Quindi dovrei essere in grado di postare qualche breve intervento flash.
posta: ogni tanto la aprirò, per fare pulizia della spazzatura (non lo spam, proprio le mail spazzatura), e leggere le cose più urgenti, se ce ne sono. Tendenzialmente non vorrei rispondere a nessuno, per non innescare un circolo vizioso.
feed: questi non intendo leggerli, ma non vorrei nemmeno perdermi qualcosa. prima di spegnere il PC venerdì sera leggerò tutti i feed in neretto, esporterò dal mio aggregatore la lista in OPML, la caricherò su Google Reader e lo lascerò lavorare. Al ritorno userò google reader finché non avrò smaltito la mole (imponente), poi riaprirò Greatnews e lo farò aggiornare, segnerò tutto come letto e sarò pronto a ripartire, perfettamente sincronizzato.
telefonino: non ricevo mai molte telefonate durante l’anno, ma i problemi – si sa – sono sempre dietro l’angolo; con l’aggravante che io sarò in ferie mentre tutti sono ritornati in ufficio, carichi e pronti a spaccare i maròni con idee, lamentele, sfoghi di ferie passate male da scaricare sul sottoscritto. Quindi lo terrò prevalentemente spento o in modalità silenziosa, e risponderò agli SMS con un programmato ritardo.

Ce la posso fare… 😀

vedo la luce

Facciamo finta che oggi pomeriggio non esista, che se tutto va bene me la svigno presto, e aggiorniamo il contatore: -5 giorni lavorativi alle agognate ferie. Mai come quest’anno ne sento il bisogno. Le ultime ferie con un numero consecutivo di giorni superiore al quattro sono state ad Agosto 2005. L’anno scorso le ho usate per fare lavori in casa e 3 traslochi, durante l’inverno qualche giretto ma niente che permettesse di staccare completamente la spina.

La meta è di assoluto rilievo, il numero di giorni totali fuori casa è prestigioso, e il mio bisogno di libertà è smisurato. Devo levarmi da questo ufficio – in cui peraltro oggi sono solo e si sta relativamente bene – dove il più grosso stimolo mentale è cercare di convincere i colleghi a non usare Internet Explorer perché, c’è pure scritto, dà problemi col validatore W3C o discutere col capo che invece che togliere vuole capire come inserire lo stesso i target blank.

Anzi, un progetto carino me l’hanno fatto fare durante agosto: un blog in WordPress! pensate a quanto siamo avanti… ADDIRITTURA un blog in WordPress, con un bel tema scelto da me e modificato a dovere. Poi, vabbeh, chi se ne frega se non abbiamo un server di produzione per ospitarlo.

Dovrei chiedere al mio capo di fare di me un substrato orizzontale tra tutti i miei colleghi e i loro capi: facciamo che mi dai un ufficio da solo, e chiunque abbia un problema – QUALSIASI problema – prima passa da me. Io te ne filtro il 70%. Tanto è quel che già faccio ora, solo che è annacquato in questa veste di nonsisabenecosa che ricopro.
E beh, certo, mi dai anche un aumento di stipendio 🙂

Anche i ricchi piangono

(il titolo è scherzoso, sia chiaro, il post invece è serio 🙂 )
MasterNewMedia di Robin Good (the two thousand euro/year adsense man) viene pesantemente penalizzato nelle SERP di Google.

Mentre spero che possa risolvere al più presto, tenderei a confutare un passaggio del suo post:

Probabilmente già lo sai anche tu, Google non viene da te e non ti manda neanche una email per dirti “Hey Robin, guarda che ci sono un bel po’ di cose che non vanno sul tuo sito, se non le risolvi al più presto guarda che ti banno, ti escludo.”. Se il loro sistema riporta problemi specifici su di un sito, ti penalizza immediatamente. Non so se avviene automaticamente o per mano di una persona, il fatto è che nessuno ti avvisa o ti notifica quanto sta accadendo.

Nel post precedente dice che ha scoperto Google Webmaster Tool solo da due giorni; bene, su GWT Google fa ANCHE quel genere di segnalazioni. Come dice Piero (che la sa lunghissima, non lunga) sul blog di TSW, GWT dovrebbe essere la prima pagina che ogni webmaster guarda la mattina 😉

ProvenzaCamp

Axell è in Provenza
Suzuki è in Provenza
Kurai e Marina vanno in Provenza

C’è qualcosa che dovremmo sapere, o speriamo solo che la Provenza sia abbastanza grossa da non farli incontrare? (e abbia un ombrello elettromagnetico che impedisce le telecomunicazioni 😀 )