un vero scienziato

inventati i dati anche tu!!!durante una riunione, si parla di analisi statistica, qualcuno si chiede come mai il software strapagato e superfunzionale non sia in grado di colmare le lacune dei dati analizzati alla base del processo.
Io sgrano gli occhi, perchè probabilmente non ho capito bene.
Si vorrebbe che se mancano i dati degli accessi di due o tre giorni, il software riempisse le curve con dati “medi”.
Io mi tocco per vedere se esisto davvero o sono etereo come in un sogno. Io sono una persona che crede nella scienza.

“perchè – rispondo – a inventare dati l’uomo fa sempre in tempo, e d’altronde lo fa da sempre. Perchè non sarebbe corretto e scientificamente ineccepibile, anzi… Perchè l’analisi deve partire da dati certi e produrre risultati certi. se c’è un buco, il buco deve restare, perchè mancano i dati di base.”

Se diventi paonazzo e insisiti con la tua teoria, allora significa due cose:
– la prima, evidente, è che tu di statistica non hai capito una straceppazza
– la seconda, meno in luce forse ma altrettanto grave, è che invece di farmi i discorsi sulla separazione dei ruoli (io il ruolo tecnico, sporco, di capire e premere i pulsanti e tu quello aulico e asettico di interpretare i risultati) dovresti farti da parte da solo, per pudore.

Enigma della rete

Anche a me è arrivato un pezzo di enigma…

Subj: ripieno di paglia
From: Nove Novembre (novenovembre @gmail.com)
19 mar (20 ore fa)

Guarda, contro il sole si staglia. Lui ride da sempre perchè è ripieno
di paglia che brucia anche con la neve.

A presto,
NS

pezzo di enigma