io mi sono rotto


“Io mi sono rotto il cazzo di fare figure di merda per quest’azienda”

se entrate nell’ufficio del vostro capo (vabeh, vice-capo) enunciando una frase così vi licenzia o no? A me no, ma ripartiamo daccapo.

“Oggi vengono quelli di K**A per finire quel lavoro sul D*T*” mi preannuncia. Fantastico, almeno conosco quel tipo che c’ha messo solo 2 settimane per darmi 2 settaggi (sbagliati) per configurare il PC che dovrà fare quel mestiere; cosa che poi ho risolto chiamando un’altra persona ancora, ma non divaghiamo…

Arrivano, installano la nuova versione del prodotto e poi si accorgono che manca il client CISCO-qualcosa. Poco male, apri explorer e scaricalo… Explorer non va… rete assente. AH, c’è il cavetto messo male. Connessione alla rete locale LAN… non va manco così… non pinga niente. togli l’antivirus, togli il firewall, niente. Eppure fino a 10 giorni fa funzionava, l’ho visto coi miei occhi…

la configurazione di rete è sbagliata, direi… il PC ha lo stesso IP del gateway di default… li cambio ma niente. VABENE! chiamo il sistemista, che è malato a casa… lo chiamo a casa, ma non mi sa aiutare… bisogna capire dove si ferma la rete. Chiamo chi ha montato il PC, ma lui l’ha montato senza metterlo in rete. “chi l’ha messo in rete?” “quelli di K**A con un tecnico Telecom”.

EEEEHHH? occhei, chiamo il capo al cellulare, e mi faccio dire i dettagli del contratto per aprire un guasto Telecom. Non li sa. FORSE, e dico FORSE, ha girato delle email al vice-capo con i riferimenti, sennò devo chiamare il direttore dei servizi di rete aziendali, sennò il direttore generale. Il vice-capo non trova nessuna email, il direttore dei servizi di rete è in riunione, ma non ricorda manco di che colore ha i calzini normalmente, e col direttore generale ci mando a parlare il vice-capo.

Intanto richiamo il sistemista, che chiama un suo sottoposto in ufficio e mi fa richiamare con due numeri di cellulare e alcuni dati sulla linea. Il vice-capo torna con uno dei due numeri che ho appena trovato. Provo a smanettare i settaggi come da istruzioni, ma niente. Chiamo il signor BRE****SI al cell senza nemmeno sapere chi sia: “Salve, lei ha avuto in qualche modo a che fare con una ADSL in via XX, società D****?” “si, perchè?” “ecco, non funziona…” “mi dia il numero che controllo… si… ecco… si è proprio DOWN. O è la linea o è il router. se deve aprire un gasto chiami questo numero. Anzi no, prima quest’altro.”

OOOOOOOCCHEI, VAAABBENE. Diamo un’occhiata al router. dove sarà? al piano mio o in quello di sotto? al piano mio c’è un router, con sopra un’etichetta ADSL… peccato che il numero della linea non corrisponda. comunque le lucine ci sono tutte… ERGO è al piano di sotto no? si, no, può darsi. La porta della stanza è chiusa. Torna di sopra e chiedi al vice-capo “chi ha le chiavi?” “CR**O, sennò qualcuno al piano…” CR**O ovviamente non c’è, ma trovo chi ha le chiavi; mi apre la porta e dentro… TAH-DAH! non c’è NESSUN router!!!

Diamo per buona la prima, facciamo FINTA che il router sia quello col numero sbagliato; chiamo il primo numero di Telecom e mi risponde uno scazzato romano. Alla domanda “che tipo di contratto avete? altrimenti non so che scheda interrogare…” ovviamente non so rispondere. NESSUNO LO SA IN AZIENDA, PERDIO!!! allora mi incalza con una sfilza di numeri telefonici: “se è questo contratto chiami questo numero, se è quest’altro chiami l’altro numero, se è così faccia una piroetta e preghi in sanscrito, se il volume di sua zia e divisibile senza resto per il quadrato del numero di scarpe del suo capo tutto si risolverà per magia….”

I due tipi stanno ancora aspettando, è ora di pranzo. Entro nell’ufficio del vice-capo, lo guardo…
“Io mi sono ROTTO IL CAZZO di fare FIGURE DI MERDA per questa azienda. Credo di aver fatto tutto quello che è umanamente possibile e anche oltre, per questa faccenda in cui, peraltro, non c’entro una beneamata CEPPAZZA! Arrangiatevi!!”

Ah, per la cronaca… Telecom quell’ADSL ce la REGALA!!! quindi non c’è nessun contratto, credo, quindi chissà come cazzo faranno ad aprire un guasto… ahaha auguri!!!

Leave a Reply

21 Comments

  1. Barbara

    Ohamma!! Non so come mai quando leggo cose di adsl e c’è di mezzo
    Telecom sono sempre casini mah…

  2. estrellita

    :/ più che al problem solving bisognerebbe essere orientati alla sanitità, certi giorni.
    solo una domanda: ma il vice capo cosa ne può, poverino?

  3. @estrellita: è la sua funzione di “Vice-Capo” che lo rende automaticamente colpevole…solo il CAPO è immune da errori e/o critiche…

  4. Eheheh… come ti capisco… 😀
    Io sto ancora aspettando una telefonata che mi dovevano fare IERI per schedulare un intervento su un firewall Cisco Pix che “in teoria” si sarebbe dovuto fare oggi, ma in pratica non ancora so quando avverrà… forse oggi.. forse giovedì… mah.
    Ho chiamato due minuti fa chiedendo dell’omino Telecom addetto: è al telefono, mi richiamerà… sperem…

  5. in qualità di vice-capo dovrebbe avere una visione (e mezzi) più ampi dei miei, sapere cosa chiedere a chi, avere copie dei documenti che vanno tenuti…

    credo.

  6. queste storie mi danno molta fiducia nei confronti della telecom : O
    chissà perchè sono sempre riluttante dal farmi una adsl a casa…

  7. si però vi state focalizzando su Telecom… può succedere che un’ADSL sia guasta, ci mancherebbe…

    MA SE SOLO si sapesse dov’è il router, che tipo di contratto abbiamo e quale numero chiamare in caso di guasti in 5 minuti uno aprirebbe un guasto e bon… invece perdi mezza giornata nel nulla più assoluto :-\

  8. No tambu,telecom per me fa veramente Cag..**** e basta difficile che cambi opinione. gestore di incompetenti. Scusate la durezza ma ho i miei buoni motivi !

  9. Ah Ah … bella ! Mi ricorda qualcosa. Fortunatamente da me sono io che mi occupo di tutto e so esattamente tutto. Se manco io però sono cazzi ! 🙂

  10. Botty

    Sara` vero che mal comune mezzo gaudio? Nel caso, quasi quasi un pochettino potremmo gioire, io e te…..

  11. TGU.
    TGU è la sigletta magica.
    Di solito quelle aquile della telecom portano ADSL con un doppino, e ci attaccano una presa tripolare beige (tipo quella della nonna). Su detta presa, di solito, qualuno attacca una etichetta e ci scrive a mano il numero di TGU, che è una specie di numero telefonico, ma con molte più cifre.
    Forte di quel numerino, chiami Telecoma e loro, dopo solo un paio di palleggi, ti dicono che contratto hai.

    Forse.

  12. la TGU credo di averla. il problema anzi è che ne ho due diverse e non son sicuro che quello sia il router giusto 🙁

  13. Pingback: jtheo 2.0 » ADSL 2

  14. Ahahah… qualcosa di assolutamente meraviglioso. E pure di tristemente vero, dato che lo standard delle aziende per cui lavoriamo tutti e’ piu’ o meno questo 🙁

  15. daza

    Auguri per un tuo nuovo lavoro, purtroppo le aziende sono tutte formate cosi, almeno in Italia,cosi è la vita! ki te lo fa fare!!!!!!!!!!!! cmq vada sarà un successo.

  16. Guido

    Che tristezza………..

  17. Mario

    Secondo me dovete andare tutti a fanculo 😀

  18. Polezzz

    Ciao,

    c’e’ troppa burocrazia e poca informazione. Io installo delle adsl per un piccolo provider che si appoggia a BT Italia, le informazioni che mi passano il mio commerciale sono esigue, ossia protocollo (alle volte sbagliato), incapsulamento, nome utente e password di connessione. La TGU che mi viene chiesta tutte le volte (mi pare che telecom la chiami pure “numero reale” o forse e’ un’altra) quando qualcosa non va, non mi viene mai fornita, e sono piu’ le figuraccie che faccio. Come quando mi chiama i tecnici di BT Italia o telecom, non capisco chi c@azzo e’ che mi chiama, un tecnico che mi parla di una “permuta in centrale” ed io rimango allibito 😉 cercando qualche termine a me conosciuto e possa farmi capire, di che diamine sta parlando questo tecnico che puo’ andare in centrale a smanacciare con fili e filetti.

    uff………………

  19. xfanculox

    secondo me bisogna iniziare col mandare email a chi deve installare ste cose e copiare tutti capi…di solito quando si sentono il fuco sotto ar culo se movono aho…il numero del cazzo fallo chiamare a tua sorella, io ho il problema, tu lo risolvi…non che devo chiamare il papa per risolvere…che sistema del cazzo e’?
    coem mi fanno incazzare sti call centre inutili, tutti pagati dal canone!

  20. Roberto C.

    Bhè che un utente abbia problemi con un router lo posso capire, che un tecnico non sappia cosa è una permuta in centrale proprio no ! è come dire che un gommista non sa cosa è un cerchio !

    Buon Divertimento …

Next Articleconfronto di periodi con Google Analytics