L’Italia è il paese europeo che consuma più bottiglie di acqua minerale, sia a testa che in assoluto. E’ un argomento trito e ritrito. ma perchè? scommetto che se dico "l’acqua che esce dal rubinetto è più pura di quella in bottiglia" nessuno fa fatica a crederlo e anzi mi si commenterebbe con "lo sappiamo tutti che la controllano 8 volte al giorno, che le leggi sono severissime, che la microfiltrano svariate volte prima che giunga sulla nostra tavola…". E non è una leggenda urbana. Ho un amico che lavora in un grosso acquedotto cittadino che conferma tutto quanto. "sa di cloro" non è vero, o almeno non come una volta, e poi basta avere l’accortezza di farla decantare un pochino, come d’atronde si fa se se ne tengono alcune bottiglie in frigo a giro.

Una bottiglia di plastica ci mette più di 1000 anni (MILLE! ) a biodegradarsi.

Leave a Reply

4 Comments

  1. lapitzi

    l’acqua di roma è buonissima, non sa di cloro ma se la bevi per 6 mesi di fila ti ci vengono i calcoli da quanto è dura! quindi io compro anche acqua minerale e alterno… ecco, si potrebbe prendere l’acqua in vetro che è anche più buona… ma io che sono una donzella single non riesco a incollarmela su per le scale, una cassa di bottiglie di vetro!! :S

  2. ma la bottiglia di vetro in casa (quella in cui si metteva l’idrolitina un tempo… o anche adesso forse) non la usa piu` nessuno?

    Per quanto riguarda Genova dipende tanto dalle zone. Un bicchiere d’acqua in centro ha un sapore poco gradevole, se vai verso i monti (e.g. S.Quirico, Pontedecimo) e’ quasi acqua di fonte. Eppure la differenza e’ di pochi km….

  3. ora che ci penso, Tambu hai poi smesso di iniettare l’ammoniaca nelle bottiglie d’acqua al supermercato? 😛

Next Articlereferral