magoni

Oggi mentre andavo in ufficio m’è tornata in mente una cosa: una delle volte in cui ho avuto il magone più grosso della storia.

Suonavo in un gruppo di amici, e gira, tira, leva, cambia formazione avevamo trovato un assetto stabile da un po’. Però da qualche tempo il bassista non si faceva vedere, o aveva sempre da fare, o trovava delle scuse; siccome non abbiamo mai silurato nessuno tanto per fare io mi occupavo di provare a rintracciarlo con tutti i mezzi possibili: ICQ, telefono cellulare, SMS e telefono di casa, ma non c’era verso: sfuggiva. Per qualche oscuro motivo non voleva comunicare con noi. Una sera, per culo, compongo il numero di casa e invece della voce della mamma sento la sua. "ciao Paolo, sono io" attimo di silenzio. "Scusi?" "Marco, dai, il batterista" (sorrido anche se non può vedermi per il vecchio scherzetto di far finta di non riconoscersi) "Hem, credo che mi confonda con mio figlio". Smetto di sorridere, ma sono CONVINTO che sia lui, è inutile… "dai, Paolo" "se vuole gli lascio un messaggio, me lo scrivo" Ho il magone, piuttosto che parlare con me si sta fingendo SUO PADRE (che avevo capito essere mancato anni prima, e siccome le cose di solito non me le invento…) "Si, grazie, scriva questo: Paolo, non sappiamo perchè non ti fai più vedere ma noi non abbiamo nessun problema con te. Fatti sentire per favore". Il clou è stato quando lui fingeva davvero di scrivere, ripetendo piano a bassa voce quello che avevo dettato. Ho riagganciato mentre la lacrima si faceva troppo grossa per restare appesa alla palpebra 🙁

E mentre scrivevo m’è venuto anche in mente la causa che ha fatto riaffiorare questo ricordo: ieri sera ho dovuto chiedere ad una persona, via SMS poichè distanti fisicamente, spiegazioni sul perchè sua cugina che conosco da oltre 10 anni e con cui ho sempre avuto uno splendido rapporto quasi fraterno da oltre un anno e mezzo ignora sistematicamente ogni mia telefonata o messaggio. "perchè se la tira" è la risposta "non ci credo, prima andava tutto normalmente e poi di colpo impazzisce?" "non hai mai capito quanto è carogna" Ah beh, allora me ne sto. Ma perchè non riesco a fregarmene? perchè ho ancora in agenda i compleanni di persone che non vedo da 15 anni e di cui razionalmente mi dico "non me ne frega più niente"? :-\

Leave a Reply

9 Comments

  1. bliyrskel

    capita anche a me, di avere in rubrica gente con cui è morto tutto.. in qualche modo avere il loro numero è come mantenere una parte di loro con me, per quanto poi paradossalmente nn m interessi piu riallacciare perchè i tempi ormai sono cambiati.. Mah..

  2. utente anonimo

    Credo sia normale avere in agenda numeri di persone che fai fatica ad associare a volti e situazioni.
    La cosa piu’ triste pero’ e non parlarsi piu’ senza un vero motivo, non certo pigrizia, perche’ con le persone a cui tieni il tempo per un sms ogni tanto lo trovi, ma solo perche’ e’ cambiato il vento…
    Mi sta capitando con una delle mie migliori amiche e non ho capito ancora il motivo (o forse si’, ma allora sarebbe veramente una cosa cretina!!!).
    ‘notte, Marty.

  3. strimpelo

    Sono il papà di strimpelo. Mio figlio mi ha chiesto di riferirle che non bloggerà più.
    Distinti saluti.

  4. nervo

    Alcune volte la gente è troppo vigliacca anche solo per dire “non mi va più” guardandoti in faccia. Gente del genere è meglio perderla che trovarla…Io sono sempre rimasto in ottimi rapporti con i gruppi che ho dovuto o voluto abbandonare…forse perchè ho sempre dato tutto me stesso in quel che facevo, e quando non “credevo” più nel progetto, o non riuscivo più a seguirlo per motivi esterni, preferivo defilarmi con calma piuttosto che piantare tutto da un giorno all’altro. (in effetti con i Big One farò ancora un concerto: il tastierista nuovo non ce la farà mai a sapere tutto il repertorio per il 18, e se amici con cui ho suonato fino a ieri mi chiedono un favore, mica posso tirarmi indietro! ;-))

  5. Tambu

    @fra: ho deciso che depennerò man mano.
    @martina: il bello è che spesso è gente con cui davvero non mi interessa parlare di mia iniziativa
    @strimpelo: scherzi vero? 🙂
    @nervo: credo che quel che ha fatto sia ancora peggio che sparire da un giorno all’altro.

    in generale: il problema non è il tenere i rapporti, quelli vanno e vengono, è normale e nell’ordine delle cose; il problema è COME iniziano ma soprattutto finiscono questi rapporti: i due esempi che ho fatto sono per me inaccettabili, pretendo una spiegazione. Poi decido serenamente cosa fare e come rimanerci… 🙂

  6. sushiside

    che storia pazzesca….un po’ da neuro non ti pare? (io ci sono stato 2 volte…gasp)

  7. utente anonimo

    Benvenuto nel mondo in cui la gente cambia e in cui non si finisce mai di conoscere nessuno…
    E’ brutto, ma dobbiamo farci l’abitudine 🙂

  8. utente anonimo

    Porca vacca, mi ci ritrovo in pieno e mi viene pure il magone… lo sto vivendo in questi giorni un abbandono così… ed è difficile rimettere insieme tutti i pezzi del puzzle e scoprire poi che ciò che alla fine compare non corrisponde alla foto che avevamo sulla scatola… cazzarola, che magone… :°(
    Woodstock

  9. MoxY

    Hai ragione a rimanerci male ma visto che i tuoi tentativi per cercare di riallacciare i rapporti non hanno avuto effetto, credo sia meglio non pensarci più. Magari un giorno avrai le risposte che cerchi quando meno te le aspetti. 😉

Next Articlepiattini