Quando ho cominciato a lavorare, lavoravo in un Centro di Elaborazioni Dati: facevo i turni (06.00-13.30 oppure 12.30-20.00 oppure 19.30-03.00) ed avevo moooooolto tempo libero. Certo, fisicamente non ero sempre fresco e riposato, ma cmq avevo un sacco di tempo da dedicare ai miei hobby. Inoltre avendo spesso un turno di riposo infrasettimanale spezzavo molto la settimana, salvo però poi lavorare il Sabato e qualche volta anche la Domenica. Avete mai provato il gusto sadico di andare a fare compere natalizie di MARTEDI mattina? o di GIOVEDI pomeriggio? beh è una soddisfazione, tutto vuoto, in 4 ore fai tutto e poi il Week-end, quando la massa melmosa si spalma in centro città presa dalla frenesia dell’ultimo regalo, tu te ne vai a fare un bel giro+gelato in riviera…
Beh, da Gennaio ho cambiato ufficio e ho smesso di fare i turni. Per una persona che non li ha mai fatti quello che sto per dire è inconcepibile, però da quando faccio orario d’ufficio da Lunedi a Venerdi non ho più tutto quel tempo libero (e fin qua…) e il tempo PASSA MOLTO PIU’ VELOCEMENTE 🙁 All’inizio pensavo fosse una cosa passeggera, per la novità, invece continua… Arrivo a Giovedì che manco me ne accorgo, il WE vola perchè ti diverti, poi inizia un’altra settimana e un’altra e un’altra ancora, ed è già passato un mese… E’ come se a voi dicessero "da ora in poi lavorerai solo dal Lunedì al Giovedì"… anche il fatto di sapere che il Week-end sarò sempre libero mi permette di fare programmi a lungo termine, così alla fine ho sempre qualcosa da fare.
So che sembrerò drastico con quest’ultima frase, ma a me questo 2003 è durato come 6 dei vostri mesi… e intanto si invecchia…

Rettifica: le ragazze interessanti libere ora sono ZERO 🙂

Tambu: mio caro amico, il mondo è una savana…
Amico: nel senso che è caldo, piatto e non c’è un cazzo in giro?
Tambu: anche, ma soprattutto perchè si vive di caccia, e io e te se non diventiamo vegetariani moriremo di fame 🙂