Spenderò due parole …

Spenderò due parole anche per Pantani. due parole alternative, fuori dal coro come sempre.
Ora che è morto come sempre tutti indignati. OK, ormai fa parte del clichè. I falsi alternativi però puntano il dito contro quelli che lo hanno abbandonato, come campione. cito le parole di Mosca "quando vinceva, tutti esaltati, ci faceva comodo perchè ci emozionava, quando si alzava sui pedali e tutti sapevano che avrebbe vinto lui. Poi quando s’è scoperto che di dopava lo hanno abbandonato" EMBEH? E’ proprio così… e attenzione, parlo del CAMPIONE, non della persona. il Pantani uomo, in quanto "drogato" andava aiutato da chi poteva stargli vicino, non certo dal Tambu tifoso del Pantani sportivo (a me cmq il ciclismo non piace). Detto questo, una volta capito che il "campione" che tutti osannavano e che rendeva felici le folle barava, trovo abbastanza normale che venga posto nel dimenticatotio. La reazione comune è "ci ha illuso, ha reso grande lo sport italiano e poi lo ha distrutto prendendo quella roba, e inficiando la fiducia di tutti noi. Anzi, chi ci dice che anche prima non vincesse perchè barava?".
Pantani uomo si è suicidato? forse lo sapremo domani. Pantani sportivo è stato ucciso dall’indifferenza? NO, Pantani sportivo si è suicidato (come uomo di sport) assumendo doping, e Pantani uomo è stato vittima dell’indifferenza di chi gli avrebbe dovuto stare vicino. Il resto dei discorsi vale ben poco, secondo me.

GLI AMICI
Questa …

GLI AMICI
Questa sera sono andato a una festa di nozze… una festa di due amici che son tornati dal viaggio di nozze e hanno voluto festeggiare con tutti quelli che non hanno potuto invitare al pranzo (io cmq ero anche al pranzo  ).
Gli amici condizionano la tua vita? DECISAMENTE SI !! Io sono genovese e mugugnone, in perenne lotta con un fato avverso che solo io vedo… e quindi alla domanda "hai amici?" rispondo sempre con un vago "mah, si… insomma". In realtà amici ne ho, oggi ce ne erano moltissimi… e devo anche dire che ho ripensato un pò alla mia vita e devo ammettere che entrare nel loro giro (un giro già esistente in cui sono stato risucchiato) mi ha cambiato, e non poco. Mi son trovato bene con loro, persone valide, con ottimi ideali, amici fedeli, simpatici. Mi hanno insegnato molto. MA ora son tutti quanti sposati, alcuni con un marmocchio che gli gattona intorno. perchè ho detto MA ? beh, perchè forse forse il nocciolo del problema è proprio questo… Quelli che io considero degli esempi da seguire, persone che vivono una vita serena e felice, sono riusciti dove io ho fallito, dove io ora sono carente. Eppure sono giovane ok, 27 anni sono un imberbe ragazzetto (ma a chi la racconto? ), ma quando li vedo io mi domando "ma dove diamine ho sbagliato? quale bivio della vita ho ceffato per non essere come loro?" questa domanda mi distrugge, mi devasta più di quando penso alle prospettive future, a quelle tanto basta rispondere "vivi alla giornata e non pensarci", ma interrogarsi sul passato, sul COSA nel passato rovina la tua vita ATTUALE, beh quello mi deprime parecchio.

Hai un momento Dio? No; perché sono qua, insomma ci sarei anch’io.
Hai un momento Dio? O te, o chi per te: avete un attimo per me?
Hai un momento Dio? No; perché sono qua, se vieni sotto offro io.
Hai un momento Dio? Lo so che fila c’è, ma tu hai un attimo per me?
Hai un momento Dio – Ligabue – Buon compleanno Elvis – 1995