Le foto arriveranno, non disperate

Probabilmente andrà a finire che le pubblicherò mentre tutti sono in vacanza, ma vabbeh… E’ che le sto passando tutte sotto a Lightroom, e sto scoprendo cose inimmaginabili. Ho definitivamente capito che la parte di elaborazione al computer è fondamentale e non accessoria, e che parte della mia demoralizzazione era motivata dai risultati non elaborati.
Per contro non bisogna farsi prendere la mano, perché si può anche trasformare una foto mediocre in una bella – più bella di come era il soggetto originale – e quindi barare.

Comunque sono a metà circa, non disperate. E’ che dopo la selezione erano rimaste 700 foto 🙂

Snowball2007 foto

Sono sopravvissuto, nonostante il freddo e la cena. Serata piacevole, tante facce nuove ma tutto sommato poco tempo per stare insieme (all’aperitivo non sono andato). Ho messo qualche foto nel relativo set di flickr

Photowalk #1.2

No, state tranquilli, ora non è che ogni volta che esce una puntata ve lo riporto qui. E’ che mi pare che molti non abbiano capito che Photowalk è circa settimanale. Più o meno 4 puntate al mese, una location diversa ogni mese.
Oggi è uscita la seconda parte del terminal traghetti, e abbiamo cercato di correggere di più l’audio. Facci sapere se il risultato è superiore alla scorsa volta 🙂

And now something completely different

Se guardi l’ora di pubblicazione di questo post puoi capire che trauma sia stato mettere in linea la prima puntata, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Penso proprio che dovresti darci un’occhiata 🙂

Photowalk

Around Sicily: le foto

E’ stata durissima, ma in qualche modo ne siamo usciti: 1,62Gb di foto, 715 scatti DOPO l’epurazione (ma qualcosa limeremo ancora). Tolti i parenti ne restavano davvero ancora troppe, e metterle tutte non aveva senso. Ma d’altro canto quando selezioni perdi sicuramente qualcosa. Il risultato è questo set di 114 foto, che forse non rendono giustizia ad una vacanza fantastica e non raccontano nemmeno un cinquantesimo delle cose che dovrebbero raccontare le foto di una estate. Ma tant’è…

http://www.flickr.com/photos/tambu/sets/72157601923883393/show/

L’impavido fotografo :)

Il fotografo professionista si riconosce subito: colpo d’occhio, velocità d’esecuzione, intuizione, tecnica… capace di vedere una foto anche su un muro bianco. E quando la luce non va bene lo vedi armeggiare con riflettori elettrici o pannelli bianchi, per cercare di ottenere una buona illuminazione.

Quando poi una foto proprio non c’è, manca la situazione, bisogna mettere un po’ di pepe alla scena e “creare” uno scatto. All’incirca come l’impavido Samuele Silva qui sotto, alla ricerca di una foto da National Geographic 😀

Samuele cuor di leone

Tensioni

Un mio scatto, già tagliato, al terminal traghetti di Genova

tensioni - versione di Tambu

vi metto anche lo stesso scatto tagliato da Romano Sansone, un amico di mailing list, che riduce ancora il campo visivo. In effetti così migliora molto.

tensioni - versione di Romano Sansone

Siccome ogni occasione è buona per imparare, ora mi vado a documentare sul “profilo ICC”, che è una cosa misteriosa che se la usi per vedere la foto non ti dà questi colori smorti che vedo sul browser. devo capire cosa è e come salvare le foto come voglio io, non come spero si vedano nel PC di chi le guarda 🙂