Dimmelo tu

Dimelo tu, Stato/Comune/Politico GenericoEnteCheDovrebbePianificareIlTrasporto, come vuoi che mi muova durante la mia vita:

– Non vuoi che per andare in ufficio io usi il motorino. Impedisci di percorrere le corsie gialle pena grandi multe, togli parcheggi gratuiti per trasformarli a pagamento.
– Ovviamente non vuoi che usi la macchina, che tanto posto in centro non ce n’è e parcheggio tanto meno, per non parlare delle code.
– Magari vorresti anche che prendessi il mezzo pubblico, ma il mese scorso hai aumentato il biglietto del 30% e hai anche già annunciato un taglio delle corse.

Per gli spostamenti lunghi immagino tu non voglia che io usi il traghetto, ho già detto degli aumenti. Mi scoraggi a prendere il treno. Il prezzo della benzina (comprese le tue tasse sul terremoto del Belice) mi impedisce di pensare alla macchina, e con l’aereo posso andare solo in certi posti. E quindi siamo daccapo, perché invece di dirmi cosa NON POSSO fare, non mi dici COSA VUOI CHE FACCIA?

Ma d’altronde, che risposte cerco da qualcosa che da luglio aumenta il prezzo del biglietto del cinema? il ragionamento è favoloso qua: siccome il settore dello Spettacolo è in crisi e chiede sgravi fiscali, per finanziarli si aumenta il biglietto del cinema, così ci andrà meno gente e il settore Spettacolo sarà ancora più in crisi!

Leave a Reply

6 Comments

  1. Se non fosse per il traghetto sarebbe una fotocopia di Firenze,
    Concordo sul resto, non c’è da commentare.

    Ma che ti è successo per essere così nero? 😀

  2. niente, ogni tanto leggo i giornali. Beato te che vivi in Nepal!

  3. Eh, ma anche senza giornali… 🙁

  4. Condivido pienamente il tuo stato d’animo… continuano a fare danni e non si fermano… menomale che Genova teoricamente è di sinistra quindi dalla parte dei lavoratori… spremono più che possono senza farsi troppi problemi sui servizi che offrono in cambio, ci credo che i paesi del Nord Europa non si lamentano quanto i nostro, qui paghiamo e non abbiamo nulla (anzi) li pagano e hanno servizi, pulizia, ecc
    mi spiace essere disfattista e usare luoghi comuni ma le cose ai miei occhi stanno così
    P.S.
    Per la politca mi limito a Genova non vado oltre in cose molto più grosse di questo post

  5. la risposta marco è semplice..
    stare a casa! 😉
    scherzi a parte io è da un po’ che mi sono rassegnata in città l’unico mezzo che funziona è … a piedi! 🙁

  6. potrei telelavorare, buona parte di “noi” potrebbe, ma no, figuriamoci, la produttività!!

Next Articletest