MyskyHD e Liquida – 2

Eccoci al nostro secondo appuntamento (il primo qui) con il resoconto della mia convivenza con Sky e il decoder MySkyHD, gentilmente concesso grazie a Liquida.

In effetti non dovrei essere qui a scrivere, dovrei essere a godermi la terza puntata di “the Walking Dead” su FOX HD, ma ecco, sono stato vittima di una cosa che sapevo ma non avevo ancora sperimentato dal vivo… In condizioni di forte maltempo il segnale scompare e la laconica schermata blu (manco fosse Windows 🙂 ) suggerisce di resettare il decoder o chiamare l’assistenza. Contrariamente a quanto accade (beh, accadeva) con la TV analogica, le TV digitali, digitali terrestri o satellitari, non degradano il segnale progressivamente con disturbi o rumore di fondo; nel digitale o il segnale c’è e la TV si vede, o non è abbastanza forte e chiaro e allora non si vede nulla. Ecco, stasera c’è il temporale e quindi niente Walking Dead 🙁

L’altra piccolo (minuscolo) problema che ho incontrato è che alcune trasmissioni sono criptate sul satellite (tipo le gare di motoGP) per non “regalarle” a tutti coloro che puntano il satellite anche da stati esteri dove non sono stati pagati i diritti a chi trasmette. Un utente Sky ovvierebbe richiedendo la digital key, per usare il digitale terrestre sul MySkyHD, ma poiché si paga e poiché io per ora non pago (nè Sky saprebbe come prendersi i soldi) mi tocca aspettare.

Per il resto come procede la convivenza? piuttosto bene, direi. Io in realtà non ho avuto molto tempo, complici alcuni impegni di lavoro, ma appena posso un giretto sui canali di Mondi e Culture me lo faccio. Mi sono appassionato della serie “Come è fatto”, perché non richiede molto tempo: in mezz’ora ci stanno quattro spiegazioni, quindi posso interrompere quando mi pare la visione (beh, certo, questo tralasciando il fatto che potrei benissimo mettere in pausa la TV live, ma non morirò di certo se non so come viene costruita una mazza da cricket 😛 ).

Mia moglie s’è impallata con “Ma come ti vesti” su RealTime, e non può che essere felice dell’introduzione di RealTime+1, che trasmette con un’ora di ritardo. Ecco, a inizio novembre sono arrivati 10 nuovi canali, e hanno riorganizzato un po’ alcuni degli esistenti. Ad esempio adesso alcuni canali hanno sia il +1 sia il +2, e sono messi consequenzialmente. Se mi accorgo che una cosa che mi interessa sta per finire, passo al canale successivo e “shifto” indietro di un’ora con la programmazione. Se ancora non è sufficiente, vado avanti col telecomando e vado a due ore indietro. Difficile che qualcosa sia iniziato più di due ore fa…

Il pupazzetto apprezza molto Playhouse Disney, in particolar modo “La casa di Topolino” (io in realtà non sopporto le domande vuote che i personaggi fanno ai bambini, in attesa di risposta :D). Anche “Babar re degli elefanti” non viene disdegnato, mentre “agente speciale Oso” viene liquidato con un sonoro “KISTO NUUU” (questo no) 🙂 Il preferito in assoluto però resta “Charlie e Lola”, e io le faccio compagnia volentieri, visto che è ambientato in un qualche paese del nord Europa 😀

Grandi assenti anche questo mese, il cinema e lo sport. Lo so, siamo una famiglia atipica, che volete farci? 😀

Dove eravamo rimasti?

ah si, fa tutto schifo, può solo peggiorare, eccetera… dunque vediamo dove siamo adesso: alle soglie di un “casino” di governo, tanto per cambiare, con Napoli completamente ricoperta di spazzatura, un paio di alluvioni devastanti causate dal divino arbitrio, nemmeno un soldo per sistemare i danni, ministri che chiedono le dimissioni del Presidente di una azienda privata. Tagli ai servizi, crisi economica, enti locali senza un quattrino.

Io? io sono sempre il solito, mi dicono: non lavoro abbastanza, sono scorbutico e intrattabile, saccente e maleducato. A tratti un po’ bastardo, per nulla generoso.

Se sommiamo due più due, direi che il male peggiore dell’Italia sono io. Quindi oltre a pagarmi lo stipendio, quando vorrete liberarmi di me, ricordatevi che ci terrei tanto a vivere all’estero 🙂