A new home

Mi rendo conto che non vi ho ancora mai parlato della nostra casa nuova, nonostante siano ormai sei mesi che ci viviamo.
Direi che oggi è il giorno adatto, giacché abbiamo concretizzato nel weekend una serie di desideri che covavamo da tempo: abbiamo un bel tavolo allungabile in giardino, un barbecue in pietra e stamattina prima di andare in ufficio abbiamo fatto colazione fuori, nella tranquillità della collina in pre-risveglio 🙂

La nostra casa è su tre piani, per quanto strano possa sembrare. Tre piani ti costringono velocemente a dotarti di una buona memoria, per evitare di fare sue e giù mille volte al giorno. “per cosa è che sono venuto su? boh, poi mi verrà in mente” è una frase dei tempi passati, perché il momento in cui ti verrà in mente è e sarà sempre quando sarai in cima ad una rampa di scale. In alternativa puoi dotarti di muscoli. “devo portare giù la cassetta degli attrezzi, mi conviene anche l’avvitatore? e se poi mi serve anche quel secchio e l’aspirapolvere?”. Alla fine porti giù tutto, per fare un solo viaggio sicuro invece di molti ipotetici.

Al piano terra abbiamo detto esserci un giardino/terrazzo, tavolone in acacia, barbecue, tendone. L’erba è un po’ disastrata, ma non so se la rifaremo quest’anno: è un lavoro grosso e ci vuole tempo. C’è un piccolo terrazzino coperto, e l’ingresso dà nel salone, che è un ambiente aperto fuso con la cucina. Con un bel po’ di culo la nostra vecchia cucina s’è adattata alla perfezione alle nicchie in cartongesso dei precedenti proprietari, sebbene con qualche ovvia modifica strutturale. Completa il piano il primo bagno, con doccia. Il sottoscala chiuso fa da magazzino, e ancora non abbiamo capito in cosa ci conviene trasformarlo. Al secondo piano ci sono le due camere da letto, un armadio a muro e il secondo – fondamentale – bagno (e comunque avendo due donne in casa potrebbero non bastare lo stesso 🙂 ). Salendo l’ultima rampa di scale c’è un altro ambiente, che abbiamo adibito a studio – scrivania con i computer e tutto l’armamentario tecnologico – e sala relax con batteria elettronica, divano letto per ospiti, libreria a parete. C’è anche un altro ingresso e un terrazzino vivibile che la signora vuole trasformare in “angolo nord europa” 🙂

Non ci possiamo proprio lamentare, credo 🙂

Leave a Reply

5 Comments

  1. Direi proprio di no… la mia invidia comincia già dal giardino 🙂

  2. Barbara

    Che bello! Sembra stupenda ( un vero sogno per chi vive in 45mq !)

  3. Bellissima, la mia di invidia comincia dalla colazione 😛

  4. Zawa

    Io non vi invidio per niente 😛

  5. Per Genova avere quello che avete trovato non è un lusso D+, adesso ricordo perchè hai ringraziato pubblicamente l’agenzia che vi aveva aiutato alla vendita e all’acquisto della nuova casa…non so dove sia ma ha fatto un mezzo miracolo anzi toglierei “mezzo” 😉

Next ArticlePista Ciclabile Area 24, una bella gita