E Avatar fu

Ho visto Avatar, tutto secondo aspettative: film piuttosto scontato, trama lineare, finale prevedibile. Però visivamente è qualcosa di incredibile, coinvolgente, ti cattura. Il 3D è fenomenale (visto con tecnologia attiva XpanD all’Odeon), se allarghi lo sguardo anche intorno allo schermo sembra di vedere un “buco” nel muro che dà su un mondo esterno. Eccezionale!

Non deve essere facile essere James Cameron, che si alza alla mattina da tredici anni come “il regista del film che ha incassato di più nella storia”, e produrre il film che distrugge il tuo stesso precedente record. E non deve nemmeno essere facile essere il responsabile del doppiaggio italiano, che per non rischiare proprio nulla prende il doppiatore di Leonardo di Caprio e lo sbatte a fare la voce dell’avatar del protagonista. Si sa che la scaramanzia non è mai troppa… 😀