Ben le sta!

Siccome oggi alle 9 iniziava uno sciopero degli autobus ho accompagnato Pupi dai miei genitori all’alba. Poi ho preso il solito bus, timbrato il solito biglietto e letto il solito libro. A pochi metri dal capolinea – e a una manciata di minuti dall’inizio dello sciopero – salgono i controllori e fanno il loro dovere. La signora dietro di me oppone un perentorio “però oggi non vale” (avrebbe anche potuto gridare “PUGNOOOOOOOOO” 😀 ) ma non c’è niente da fare. La simpatica anziana si fa pinzare senza biglietto e scesi dal mezzo inizia la trafila per la multa.

Ovviamente la signora si giustifica con l’abusata frase “eh, non multate mai chi non fa il biglietto e poi multate chi non lo fa una volta”, che è un po’ illogica se presa da sola, ma possiamo capirla. Devo però ammettere che ho fatto fatica a trattenermi dall’esclamare, passandole accanto, un “EH! è una vergogna. Ben le sta!”.

Che volete farci, sono fatto così 😀

Leave a Reply

4 Comments

  1. cioè, bastardo e pignolo?
    (cit. Aldo Giovanni e Giacomo)
    😛

  2. in più di vent’anni di autobus a qualsiasi ora del giorno e della notte su tutte le linee genovesi penso di averne viste (e subite in prima persona) di tutte. ho maturato la convinzione (che non avrà mai una prova definitiva ma che è corroborata da lunghe osservazioni) che i controllori concentrano i loro raid nei momenti in cui pensano di poter pinzare proprio quelli che sono quasi sempre in regola. non chiedermi perché, ma è così. e ben non sta 😉

  3. e invece si. C’è sempre da gioire quando un umarell viene pinzato a fare le stesse cose che biasima 😀

  4. 🙂 comunque è legittimo ma quantomeno antipatico che i controlli avvengano spesso il primo giorno del mese, e possibilmente la mattina, quando chi fa regolarmente l’abbonamento mensile è a rischio di dimenticanza, per esempio. a me è capitato, quando facevo l’abbonamento mensile.

Next ArticleQuestione di feeling