La Monte Galletto

Per chi non lo sapesse, la galleria Monte Galletto è un tratto di autostrada che buca una montagna sulla A7 Genova-Milano, subito dopo il bivio per la A10 e subito prima del casello di Bolzaneto.
Se abitate al Nord e siete mai sbarcati a Genova con un traghetto, ci siete passati al 99% anche se non capite esattamente di cosa parlo. Fatto sta che questa galleria ha da tempo immemore seri problemi strutturali, infiltrazioni, manto stradale troppo alto, cedimenti e chi più ne ha più ne metta. Anche se non ho i dati ufficiali sotto mano, a spanne posso dire che negli ultimi 10 anni sarà stata chiusa al traffico per un tempo totale (tra cui molte intere notti dalle 22 alle 6) per almeno un anno e mezzo, senza che mai in realtà si giungesse ad una soluzione.

Poi qualcuno ha deciso che l’avrebbero chiusa totalmente tra il 5 e il 18 agosto, per sistemarla definitivamente. Io per primo, ma anche tutti i genovesi che conosco, abbiamo riso della scelta delle date. “ma come? in piena estate? di ferragosto? ma sono scemi?” e loro giù ad assicurare che no, avevano fatto delle simulazioni al computer, avevano guardato le partenze dei traghetti, ma soprattutto gli arrivi visto che il problema è a salire. Io professavo l’apocalisse, e non volevo sentire ragioni.

Invece direi che le cose sono andate molto bene, e non so se per culo o perché hanno davvero fatto le simulazioni (e hanno anche inserito i dati giusti) c’è stato qualche problemino di traffico in città i primi due giorni, ma niente ingorgoni infernali. Addirittura, la galleria riapre con due giorni d’anticipo. Se dietro ci sia un comunicatore e un piano a tavolino come dice la Ale non lo so. Per una volta – devo ammettere – pare abbiano fatto un buon lavoro.