Il posto delle fragole

Poi il mio amico è tornato dalla Danimarca, eh, e ci teneva che vi raccontassi un aneddoto che gli è capitato. In effetti ammetto che pur essendo ormai fisiologicamente preparato alle storielle di civiltà che arrivano dall’estero, questa mi ha lasciato interdetto, e poi vi spiego perché.

Il mio amico attraversava un paesino qualsiasi, con le sue belle casette monofamiliari. Posto anonimo, come ce ne sono tanti, se non che molto spesso, nei giardini delle suddette case, erano presenti banchetti con i prodotti degli orti (orti personali, quelli che ora van di moda grazie a Michelle Obama).
Il mio amico li osserva e inizia a subodorare cosa accadrà, e infatti accade: un omino si avvicina, scruta la frutta, prende un cestino di fragole e lascia le sue monete in una scatola, sullo stesso banco. Anche il mio amico prende un cestino di fragole, mette i soldi nella scatola e – timoroso – si prende pure il resto, ma non scatta nessun allarme centralizzato 🙂
E pare essere una pratica comune, visto che i banchetti erano molto numerosi. A fine giornata il proprietario del banchetto torna dal lavoro e ritira il suo gruzzolo dalla scatola.

La prima facile risposta è “ah, in Italia ti farebbero sparire frutta, soldi e pure il banchetto”, e probabilmente è vero. Io sono rimasto interdetto perché mi sono venute in mente almeno tre cose che in Italia ti impediscono una cosa così semplice:
– occupazione del suolo pubblico
– vendita di generi alimentari senza l’adeguata licenza
– evasione fiscale per mancanza di scontrino e registratore di cassa
ma di certo dimentico qualcosa.

Per consolarci possiamo guardare dentro il nostro giardino:
– solo tre anni e sei mesi a chi ha massacrato Aldrovandi, che manco se fosse stato un vero drogato si meritava una fine così
– solo sei anni a Spaccarotella per l’omicidio Sandri. Il solito proiettile deviato.
– italia.it (senza link) torna online, brutto tanto quanto prima, inaccessibile ai disabili e con un costo stimato tra i 5 e i 10 milioni di euro. Con 10 milioni ci costruisci 50 case da 200.000 euro in Abruzzo, molto a spanne.
– torna l’UDEUR, come la gramigna.
– se avete soldi all’estero è di nuovo il momento di farli rientrare. Se ne avete in avanzo qui vi conviene mandarli all’estero e farli rientrare. Ci pagate meno tasse e potete comprare un sacco di cestini di fragole 😉