Per fortuna esiste l’informatica!

Ogni tanto lascio dei commenti in giro che poi rileggo e penso meritino un post. Riassumo:

Il Corriere della sera online, in occasione del terremoto, pubblica prima una foto del terremoto in Cina, poi la corregge con una di un terremoto in Turchia. A qualche giorno di distanza dalle inevitabili polemiche sul web, Marco Pratellesi si difende dicendo che hanno sbagliato a dare fiducia al pubblico chiedendo di inviare le foto, e che sono stati vittima di uno scherzo cretino (si veda anche Mantellini, donde il mio commento)

Ecco come la penso

beh così è doppiamente facile. facile fare giornalismo facendosi mandare le foto, facile dare le colpe a chi manda le foto se si sbaglia.

Ora, sono d’accordo che per una informazione puntuale in questo caso era assolutamente cosa buona e giusta avere foto di prima mano, ma sono altrettanto sicuro (e non c’è bisogno di un tecnico come me per arrivarci) che esistono modi per verificare. Ad esempio accettando solo foto con metadati e data dello scatto congruente col fatto, o cercandole su flickr tramite geotag e licenza compatibile.

Se il tuo lavoro di giornalista è verificare le fonti, il controllo della foto da pubblicare *é* controllare la fonte coi mezzi a disposizione.

A me sembra straordinariamente semplice, e sicuramente mi perdo qualcosa, ma che volete farci? in fondo io sono un tecnico, e le cose le risolvo con la tecnica.