L’amore totale incondizionato

Il parto è un momento di transizione per la mamma e per i piccoli, ma ovviamente lo è anche per i papà. Arrivo buon ultimo, per il momento, ma mi rendo conto in tempo zero che la Natura ha organizzato tutto per benino.
Non l’ho amata subito, appena l’ho vista, perché ero ancora troppo preoccupato per il cesareo della mamma, ma sono bastate poche semplici azioni per capire esattamente cosa prova un genitore nei confronti del proprio piccolo.
La prima volta che l’ho presa in braccio.
La prima volta che l’ho vista mangiare.
La prima volta che l’ho vista piangere seriamente, coi lacrimoni.

Sono stato fortunato ad avere intorno persone che hanno provato a spiegarmi cosa avrei provato, e se dovessi dire il momento esatto in cui ho capito che era amore totale e incondizionato, aveva ragione Andrea Beggi: “è quando la vedrai mangiare”.
E l’amore di cui parlo è completamente differente da quello che puoi provare per una fidanzata o per tua moglie, in un certo senso lo completa. E’ ovviamente indescrivibile a parole, e non ci proverò nemmeno. Non aspettatevi tonnellate di foto di mia figlia su questo blog, vi metto questa perché mi piace molto e la trovo rappresentativa di quel che cerco di dirvi 🙂

io e caterina