La morte di Twitter

Ciclicamente si legge di cosa potrebbe o dovrebbe uccidere Twitter. Un giorno sono i server ballerini, il giorno dopo il disinteresse, il giorno dopo ancora un nuovo servizio web. Ve lo dico io cosa ucciderà Twitter: la stramaledetta possibilità di inviare le cose immesse su FriendFeed (TUTTE le cose, non solo le cose “iniziate” su FF) anche su Twitter. Lo ucciderà perché tra poco su twitter non si capirà più una fava, e già oggi spesso la mia pagina è piena di messaggi della stessa persona che, dal mio punto di vista, parla da sola: postando cose nuove e rispondendo pubblicamente – con singoli messaggi – a discussioni spezzettate in corso su FriendFeed.

Prendetene coscienza e fate qualcosa, vi prego!

Leave a Reply

8 Comments

  1. speriamo che siano tutti solerti come te e che la cosa non si diffonda oltre 🙂

  2. Concordo pienamente. Se non verrà messo un freno a questa pratica inizierò a defolloware (che verbo del cavolo :D).

  3. Le mie casse per ora funzionano.

    (lo so, lo spelling è differente)

  4. al primo segnale avviso. al secondo, defollowo. 🙂

  5. Ultimamente ho dovuto abbandonare per mancanza di tempo FF tanto che non sapevo nemmeno si potesse riversare tutto-tutto su Twitter. Mi pare una fesseria per gli utenti, una genialata per quelli di FF il cui scopo, mi pare chiaro, e’ proprio quello di uccidere twitter.

    FF come aggregatore mi piace, come strumento di diffusione del verbo molto meno. Ci sono strumenti piu’ appropriati e capaci di selezionare i canali verso cui inoltrare i propri messaggi.

Next ArticleAllerta n+1