Una Calatrava nell’occhio

Vi ricordate la questione del ponte di Calatrava? bene, Roberto Scano è andato avanti come una corazzata, e a lui si sono unite parecchie persone, in quella che reputo una giusta guerra tra cittadini che sanno di cosa parlano e pretendono che le cose siano fatte “a modo” e istituzioni arroganti e ignoranti che pretendono solo di avere ragione. In tutto questo internet assume il solito ruolo di voce di tutti incontrollabile e non gestibile a piacere dai soliti quattro gatti.

Lo so che al giorno d’oggi tutto è veloce e vorresti un riassunto o qualcosa di più breve; invece credo che valga la pena leggere tutto.
eccoti il link alla ricerca “calatrava” sul suo blog. i post sono in ordine cronologico, dal più nuovo al più vecchio, e quindi vanno letti a partire dall’ultima pagina (che conosco adesso, ma tra qualche giorno sarà sicuramente diversa, quindi non indico). potete navigare tra le pagine con i comodi link “Succ.” e “Prec.”

Quello E’ ANCORA il mio motorino!

La chiamata dei vigili è di venerdì pomeriggio, ma siccome ero in Toscana ho dovuto aspettare fino a stamattina per riaverlo. Nel mentre è rimasto esposto alla “pubblica fede” che mi sembra un nome burocratico per dire che son cazzi tuoi. Se me l’avessero ri-rubato nel frattempo avrei dovuto fare nuovamente denuncia, giacché quando immettono una targa nello SDI (il sistema informatico delle targhe rubate) e combacia con un veicolo rubato, il sistema la cancella (che può anche essere furbo, se lo tieni in custodia o il proprietario può venire subito a riprenderselo, e invece…).

Invece stamattina era ancora lì. Se prima avevo uno scooter marcio – ma perfettamente funzionante – che valeva si e no 300 euro, ora ho uno scooter marcio, senza bauletto, col bloccasterzo rotto e la sella rotta (e due caschi in meno) e perfettamente funzionante, e mi trovo nella non invidiabile condizione di doverlo tenere così, altrimenti ci spenderei più soldi del suo valore.

Ma diciamo che, tutto sommato, è una giornata positiva. Il ladro gentiluomo mi ha lasciato sotto la sella tutti i documenti e i guanti di mia moglie…