C’è un dirigibile marrone…

Alla mattina su RadioCapital ascolto Betty Senatore e Jean Paul Bellotto per qualche minuto, giusto per avere un’idea di che accade nel mondo, ma oggi mi ha fatto morire dal ridere rievocando i fatti del giorno nella storia, merita che più o meno ve la riporti qui:

“…era sempre il 17 giugno, ma del 1905, quando si alzò in volo il primo dirigibile italiano, a Schio. Il costo dell’impresa fu di 150 mila lire: tremila ce le mise la Regina Margherita (circa il costo di una pizza omonima) e la maggior parte il conte Almerico da Schio. Si alzò di 400 metri da terra, terra alla quale era saldamente ancorato tramite una fune, a mò di palloncino, per evitare che il vento lo portasse via. Deve essere all’incirca la stessa soluzione che proponeva Berlusconi per Alitalia quando parlava di cordata” 😀