la PIANTIAMO con ‘sti belin di alberi?

Ma guarda te se mi tocca difendere il Papa!
Per me potete dirgli quello che volete, potete insultarlo, potete protestare e manifestare purché con civiltà. A me non è certo che stia simpatico, ma se proprio devo trovare un motivo per dargli addosso posso scegliere tra centinaia di frasi scellerate che ha pronunciato, non certo per degli alberi abbattuti.

Parlo con te Andrea, con Massimo, con Marco e tutti gli altri. Peraltro ho provato a spiegarlo nei commenti di Andrea e Massimo, con scarso successo, per cui lo riporto qui.

I FATTI sono questi: molto prima della visita del Papa in via Bobbio sono stati rasati al suolo 6 alberi, e ora campeggiano al loro posto 6 nuove piante; certo, sono più piccole, ma è ovvio: di norma non si piantano alberi di 30 anni. La fonte sono i miei occhi, ma siccome voi non siete nella mia testa, riporto anche Repubblica del 9 maggio

Perché nel corso del 2008 sono previsti 153 alberi abbattuti e 187 sostituiti, trentaquattro in più. Poca roba, certo, ma è un segnale,
[…] Lungo i viali gli alberi si sostituiscono, ma mentre dov´è possibile si mantengono le essenze attuali, sembra che sia vicina l´ora dell´addio per il platano. Spiegano i tecnici che il “cancro colorato” colpisce senza pietà, e che bisogna intervenire prima che sia tardi, sostituendo le piante ammalate con altre simili (l´acero platanoide, che garantisce ombra) e che è già stato utilizzato per sostituzioni in via Bobbio e via Corsica.

Che gli alberi in piazza della Vittoria siano stati abbattuti ANCHE per esigenze televisive è vero, ma questo non toglie nulla al fatto che l’estirpazione era già in conto. La fonte è Il giornale del 7 maggio

interrogata dai consiglieri Andrea Proto (Idv) e Franco De Benedictis (Lista Biasotti) nel corso del consiglio comunale ha fatto presente, foto alla mano, che i lecci in questione erano infestati da larve di Coleottero Lucanus cervus, meglio conosciuto come cervo volante. «Sarebbero stati abbattuti in ogni caso – sottolinea la Morgano -. Abbiamo solo anticipato l’operazione a prima dell’arrivo del Papa, inserendola nei lavori di pulizia straordinaria di piazza della Vittoria». Bisognerà aspettare settembre per rivedere gli alberi in via Diaz, poiché se piantati d’estate, i nuovi esemplari, potrebbero soffrire. In attesa dell’interramento, i giovani lecci hanno preso dimora nel vivaio comunale.

22 maggio

Ecco, pare che mentre io farò l’annuncione l’attenzione del mondo sarà distolta da questa quisquilia della fusione fredda (questa volta veramente) che potrebbe giusto giusto rivoluzionare il mondo 🙂