Icompliment

non è un nuovo oggetto Apple 🙂

Qualche tempo fa si parlava coi Kahuna di musica, di gruppi e di canzoni e riguardo a una canzone nostra Matteo proponeva una base di batteria elettronica su cui io avrei suonato la mia parte, finendo con “…figata, ma sarebbe troppo un casino, poi va sincronizzata e tu devi suonare col metronomo”. E io “beh l’ho già fatto in passato”.

Erano i tempi di quello che a tutt’oggi devo definire il miglior gruppo (tecnicamente, umanamente come i Kahuna non ce n’è 🙂 ) in cui abbia mai suonato: due discreti cervelli alle chitarre, basso/voce, tastiera, io e un computer con basi elettroniche programmate da un chitarrista, e il metronomo nella cuffia. Anche con solo un paio di canzoni finite intravedevo ottime possibilità: in pratica facevamo quello che i Linkin Park avrebbero portato al successo qualche anno dopo, quando ancora i Linkin Park non esistevano 😀

Mi ricordo un gran complimento che ricevetti, in una delle classiche riunioni del gruppo in cui si fanno gli aut-aut davanti a una birra: catechizzando un chitarrista per il suo scarso impegno uno disse, me lo ricordo molto bene: “bisogna impegnarsi di più, bisogna che vieni a tutte le prove. Abbiamo per le mani una roba nuova e vale la pena di lavorarci, e abbiamo la fortuna di avere un batterista che riesce a farlo. Voglio dire, non so quanti a Genova sarebbero in grado di suonare così precisi col metronomo in una cuffia e una base nell’altra”.

Voi vi ricordate così nitidamente un complimento che vi hanno fatto? quale? (non siate timidi, su!)

non “quanti anni ha?”

Tambu ed Estrellita sono in agenzia di viaggio per definire alcuni dettagli e aprire la lista nozze. Nonostante sia un momento felice Tambu ha la sua solita faccia da “non fare l’impiegata splendida che mi vengono i nervi…” che assume quasi per definizione quando entra in ogni negozio 🙂

Impiegata: poi mi serve una password, così vedete chi versa in tempo reale
Estrellita: S0l1
Tambu: …
I: perché ha quella faccia? non va bene?
T: no, niente. è il nome del gatto. Del SUO gatto.
I: anche voi avete un gatto? anche noi abbiamo un gatto! Mio marito ci ha dovuto prendere due al prezzo di uno, ora dorme con noi, e bla bla bla
T: …
I: e bla bla bla e bla bla…
T: Si vabeh, ma il tubero qua è scemo. e cieco.
I: Il nostro è cardiopatico. prende 3 pillole al giorno!
T: ah.
I: Il vostro QUANTO PESA?

?!?!?!?