Macchine virtuali

I tecnici che stanno là fuori e che leggono questo blog sono tenuti a pronunciarsi su quale sistema di macchine virtuali debba installare. Finalità miste aziendali/ludiche. Mi serve internet explorer 6 per fare i test, e Microsoft ti dà una macchina già fatta su Virtual PC. E’ buono? E’ ostico? poi già che installo un sistema di virtualizzazione, vorrei tentare per l’ennesima volta linux e qua forse sarebbe meglio VMWare, di cui mi pare ci siano già i file belli e pronti con le distro in giro. Ma so che ce ne sono anche altri.

Ditemi, che vi ascolto 🙂

Leave a Reply

14 Comments

  1. DaniloP

    VirtualPC lo uso quotidianamente e non è male, con un minimo di impegno ci fai girare anche Linux. VMWare è comunque più avanti, specialmente se il SO che vuoi virtualizzare non è MS. Se punti su VMWare player ti consiglio questo sito http://www.easyvmx.com

    Buona virtualizzazione!

  2. Ho usato VMWare con Ubuntu prima di installarlo realmente e credimi, se vuoi imparare ad usare linux, un sistema virtuale ti servirà a ben poco. Almeno… nel mio caso è andata così.
    Non aprivo spesso la VMWare con linux perché quando lo facevo erano giusto momenti di buco nei quali mi cimentavo. Ma la vera esperienza la si fa quando ci si lavora e a quel punto devi riuscire sempre a far funzionare tutto.
    Ciao,
    Emanuele

  3. Io ho sempre utilizzato VMWare e mi ci trovo abbastanza bene, una pecca è che richiede molte risorse del pc Host. Per questo ho voluto provare “innotek VirtualBox”, applicazione gratuita che ho trovato molto valida. Richiede meno risorse rispetto a vmware ma è ugualmente configurabile per poter ospitare sistemi windows e linux. Inoltre ha una buona gestione delle reti tra pc fisici-pc virtuali e pc virtuali-pc virtuali.

  4. Fantomius

    Per me VirtualPc è stata la soluzione più rapida ed indolore anche se l’immagine distribuita da Microsoft è time bombed quindi va ciclicamente (ogni sei mesi – credo) scaricata e reinstallata e gli utenti Vista devono essere dotati di versioni dalla Business in su poiché VirtualPc 2004 non è compatibile e il 2007 può essere eseguito solo su queste versioni.

  5. Virtual PC è gratuito, VMWare lo devi pagare (a meno che tu non voglia usare il Player, ma con quello ci fai girare solo macchine create da altri).
    Io direi di partire da questo presupposto… quanto (e se) vuoi spendere… 😛

  6. Volevo consigliare Virtualbox, ma sono già stato preceduto. Aggiungo che se ti piacepoi TANTO linux, puoi virtualizzare win sotto linux alla stessa maniera, con Virtualbox per Linux 🙂

  7. contestualizzo meglio: il PC è dell’ufficio, Vista Business, linux on mi serve per produrre ma nei momenti appunto di buco per imparare o al limite testare la resa dei siti su quel sistema. Mi tenta la macchina virtuale già pronta di MS, per comodità. vedrò anche questo virtualbox.
    altri pareri?

  8. caino

    dai forza che la risposta la voglio pure io.
    invoco Andrea Beggi e uso otto carte mana!

  9. VMWare, sicuramente. E’ più flessibile e ha molti più strumenti. VMWare server è gratuito, contrariamente a quello che dice Giovy. (La versione workstation è a pagamento). Gestisce bene anche audio e usb. Il supporto di rete è buono, puoi creare degli swithc virtuali e isolarli dalla tua rete, per fare le prove che vuoi. Inoltre fai esperienza: nel mondo enterprise VirtualPC non l’ho mai incontrato, VMWare lo usano tutti.
    Con i VMWare Tools (forniti), l’integrazione con il sistema host è perfetta.
    Per il gioco non saprei, ma secondo me non va benissimo.

  10. DaniloP

    Ribadisco, come ho gia` detto, che VMWare sia avanti (swithc virtuali, usb, ecc…) a VirtualPC ma che quest’ultimo sia “TimeBombed” o cose simili proprio dovevo ancora sentirlo!

    In azienda praticamente tutti abbiamo la macchina host con Xp pro o Vista Business e poi VirtualPC 2007 con XP pro, VisualStudio, VSS, SQL Server 2005 e tutto il resto della banda quindi non e` che sia poi una robetta da cantinari. Poi se prorpio vogliamo fare un parallelo MS VirtualPc 2007 : VMWare player = MS Virtual Server 2005 : VMWare Server

    @AndreaB: una domanda, non ricordo bene, ma se installi VMWare server su un OS che quest’ultimo non riconosce come “server” (tipo XP pro) non ti da un warning (mi pare non bloccante)?

  11. timebombed è il file virtuale di XP, non VirtualPC in sé 🙂

    grazie a tutti. (e cmq ludiche non intendevo giocarci 🙂 intendevo imparare cose che cmq non mi serviranno qui)

  12. Per l’uso che ne devi fare vanno benissimo entrambi. VMWare è ottimo per far girare “anche” applicazioni molto complesse e pesanti, come autocad per windows.

    Per quello che serve a te però anche VirtualPC non dovrebbe darti problemi.

    E ricorda, su Linux puoi installare ed usare in contemporanea:

    – Firefox
    – Opera
    – IE 5
    – IE 5.5
    – IE 6
    – Molto altro…

  13. @ Andrea Beggi: si parlava di soluzione CLIENT, quindi ho dato per scontato che volesse utilizzare VMWare WorkStation (che come ho detto ed hai detto anche tu è a pagamento). 😉

  14. anche il mio suggerimento è vmware.

    sul mio pc uso il player che è gratuito in quanto mi permette di mettere le macchine virtuali completamente a pieno schermo (tipo una connessione in terminal server).

    dopo qualche minuto ci si dimentica quasi di essere dentro un macchina virtuale.

    aggiungo due cose:
    1 – vmware player è in grado di leggere le macchine virtuali di virtualpc
    2 – il fatto che non si possano creare “nuove” macchine virtuali è un problema che io aggiro utilizzando delle immagini con il SO ancora da installare.

    per farti un esempio io uso un immagine con un hd da 8gb su cui a seconda delle esigenze, installato ciò che mi serve.

    per la scadenza della macchina virtuale microsoft ti suggerisco di installarti da zero un win98 su cui ti metti su IE6 senza problemi di scadenza.

    un ultimissima cosa, per quanto le prestazioni sia “ridicole” vmware è in grado di “simulare” una scheda video con “un accelerazione 3d” e fino a 128 mb di ram che con alcune applicazioni può essere molto utile.

    entrambe queste caratteristiche non mi risultano presenti in altri prodotti gratuiti.

    rimango a disposizione se hai bisogno di altro e se mi permetti un po’ di pubblicità ti lascio un paio di link.

Next ArticleLa malattia per le statistiche