TambuTopChart 2007 (zeitgeist)

Vediamo come sono cambiate le cose rispetto allo scorso anno

top 10 keyword di ingresso:
come costruire una bomba (+242,36%)
tambu
costruire una bomba
costruire bombe
bombe artigianali
come costruire
mi sono rotto il cazzo
calendario motogp 2007
z-italia
come fare una bomba (+903%)

sostanzialmente invariata, si nota che TAMBU non è più la chiave principale di arrivo. Potrei dire che è perché oramai tutti sanno chi sono e dove trovarmi ma non è così: come si nota dallo spaventoso +903% di una key analoga pare che la costruzione di ordigni vada per la maggiore, sul web, e un post nato per ridere mi costa ancora parecchio in termini di banda (sono praticamente tutti bounce). Resistono stoicamente Z-ITALIA, grazie alla pagina relativa che aggiorno quando il sito va giù e tiene informati i naviganti e MI SONO ROTTO IL CAZZO. Scriverlo su Google deve essere uno degli sfoghi più geek in assoluto 🙂

i 5 post più letti:
come costruire [qualsiasi arma]
calendario motogp 2007 per google calendar
calendario superbike 2006/2007 per google calendar
30 seconds to mars live @ alcatraz
come costruire una pistola

idem come sopra per quanto riguarda il primo post; spariscono i 4 restanti dello scorso anno e compaiono 2 post di utilità coi calendari per google calendar e il resoconto del concerto dei mitici. Questo post in particolare è preda dei fan che tutt’ora cercano notizie sul PROSSIMO concerto dei 30stm, che si terrà sempre all’Alcatraz di Milano.

le principali sorgenti di traffico:
google / organic
direct / none
images.google.it / referral
alice / organic
google.com / referral
andreabeggi.net / referral
stellinorama.it / referral
google.it / referral
msn / organic

A farla da padroni sono i motori di ricerca, molto più dello scorso anno. Il referral di images.google.it punta quasi tutto a un vecchio post sul mio tatuaggio (peraltro scritto sbagliato. Anche su Google Images il mispelling ha un suo perché 🙂 I referral di Google.com e .it sono ovviamente Google Reader

curiosità:

  • l’81% dei visitatori del 2007 è nuovo. Su base mensile la percentuale è ancora più alta. 593 persone sono venute su questo blog più di 200 volte in un anno, complimenti! 🙂
  • Tolti gli italiani, arrivano persone praticamente da tutto il mondo (133 paesi in totale): Turchia, Brasile, Antille olandesi, Bosnia. Perfino 45 cinesi, nonostante il risultato di quel noto test “scopri se il firewall cinese ti blocca” fosse rosso.

Google Analytics 2.0 e l’anno del fare

GA 2.0Ho finalmente terminato la lettura di “Google Analytics 2.0” di Jerri Ledford e Mary Tyler, acquistato qualche tempo fa.

Non è che avessi bisogno di conferme per sapere che ormai la formazione si fa sul web o dal vivo e che, come direbbe Egon Spengler, “la stampa è morta“. Qualsiasi cosa venga stampata su carta, in special modo gli argomenti tecnici e il web, diventa obsoleta in pochi giorni. Ho però voluto provare per una volta con un testo americano, perché se loro sono avanti forse avrei potuto leggere qualcosa al passo coi tempi. Google Analytics 2.0 invece è stata una grande delusione. Non ci troverete niente di più di quel che potrete sapere leggendo la guida ufficiale e qualche post in rete, compreso questo. Le cose che so di solito le scrivo qui, e spesso condivido con voi tutti le risposte alle mail private che mi arrivano.

Il libro della Ledford e della Tyler è un’ottima guida di base, gli esempi sono abbastanza chiari e vengono spiegate tutte le schermate che si possono incontrare usando GA. Ma niente di più. Un accenno sui filtri e uno sulle schermate dell’e-commerce e poco altro. Per dire, le parti che ho trovato più interessanti erano le note in neretto in mezzo ai paragrafi. Insomma, vedrò di rifarmi presto col libro di Avinash, anche se per ora sono in pausa digestiva 🙂

Il 2008 vorrei che fosse per me l’ “anno del fare”. Alla cena snowball 2007 c’era Zarrelli che faceva una testa così al Tao (il che è già di per sé notevole 😀 ) su una roba di database, front-line, costraint, non lo so… non ci arrivo, ma arrivo a intuire che mi fa piacere ascoltare perché prima o poi tutto può venire utile. Così come i feed supertecnici: magari non li leggo tutti, ma cerco di intuire di cosa si parla e come potrebbe venire bene, e se in futuro torna utile ho già una fonte cui attingere.

A me fa sicuramente piacere se alcune persone mi considerano influente o molto erudito in certe cose, ma so che il mio livello non è altissimo. Però magari io le cose le scrivo e quindi appaio mentre un altro che ne sa più di me non scrive niente e quindi è come se non esistesse. Ecco, nel 2008 voglio fare, oltre che scrivere.