Punti di vista

Divertente. sono stato a una riunione in cui si discuteva animatamente ma civilmente di decine di siti, di euro, contratti, proprietà del codice e di sicurezza. Tutta la mattina.
Non ho avuto il coraggio di alzarmi e dire “beh, certo, e alcuni di questi siti fanno 7 visite al giorno” 😀

Tormentone LPD

(dopo eìo)

intempestiva: ciao! 🙂
me: ciao
intempestiva: ti sospetto di essere lapersonadepressa. col contributo di estrellita 🙂
me: beh, se fosse certamente non confermerei
intempestiva: colpevole! lo sapevo! colpevole!
me: cmq no, figurati se ho pure tempo di avere un altro blog
intempestiva: difesa frusta e abusata
me: se avessi una scusa migliore sarebbe sospetto no?
intempestiva: colpevole! 😀
me: no, smentisco categoricamente. ma se vuoi diffondere la voce mi linkano un po’ così torno su in classifica 🙂
intempestiva: potrebbe essere la tua voce nel video
me: potrebbe essere la voce di chiunque
intempestiva: è il genere di pattute della pd
me: e non ha accento genovese
intempestiva: ammetto che un qualche dubbio ci può stare. david wallace è autore che ami. la foto dell’header ricorda quelle di estrellita.
me: non sono io 🙂 non so manco chi sia wallace
intempestiva: in un sacco di posti ti condannano per molto meno ahah!
l’autore di yes man
me: ah, perché lo cita?
intempestiva: nn so, è nello header
domanda narcisistica la tua! colpevole!
scusa volevo solo romperti un po’
me: 🙂
intempestiva: ora devo tornare a lavoro ma continuo a sospettarti!
me: non me ne ero mai accorto. non sapevo che wallace avesse fatto un altro libro cmq. ciau
[segue googlata] me: aaaaaaaaa! è DANNY wallace, non david! scagionato! 🙂
intempestiva: acci! ok ci penso! 🙂

Tambu da vecchio

La persona depressa non mi conosce di persona, almeno credo, ma mi rappresenta esattamente in questo video

“ti prego, ancora ‘sta stronzata”, “speriamo ci sia dell’arsenico in questo bicchiere” e “che stronzo” sono espressioni che mi appartengono senza ombra di dubbio 🙂

Peraltro il fatto di essere uscito dalla top100 qualche giorno fa mi salva dalla botta di “imbecilli inutili” che si prendono tutti quelli in cima 😀

Nuntio Vobis

gaudium magnum: habemus song.

Non mi ricordo da quanti anni suono coi Kahuna (che in realtà sono diventati formalmente Kahuna DOPO che ci sono entrato, ma non importa…). So che sono principalmente un fan delle cover, perché a parte un raro caso i pezzi propri fatti coi gruppi precedenti erano molto brutti e scontati. Ieri abbiamo ultimato la nostra prima canzone, con tanto di testo.

son soddisfazioni 🙂

(s)top100

Ieri sono uscito dalla top100 di blogbabel 🙂

La cosa veramente buffa, e ho i testimoni per dimostrarlo, è che io la classifica la guardavo si e no una volta a settimana. Poi ho perso un punto di PageRank, ancora senza sapere perché, e Blogbabel mi ha adeguato la posizione, portandomi intorno al 70° posto, e dopodiché il declino più assoluto. E se ho interpretato correttamente i numeri presto scenderò oltre il 150° posto. Un po’ come dice Johnnie, andare all’ultimo posto 😀

Dicevo che non la guardavo, invece in questi ultimi giorni l’ho guardata sempre. Se domani e dopo il trend continua riprendo a guardarla poco. Ho realizzato che il problema non è “stare in alto” o “stare in prima pagina”. La vera ossessione delle persone sono i cambi di pagina e i numeri tondi 😀

Kiara service

Sono stato un po’ cafone, devo ammetterlo. Zeno Tomiolo mi aveva invitato alla web conference di presentazione di Kiara by Kyberworks, un servizio web per gestire e semplificare l’attività di piccoli imprenditori ma io non ce l’ho fatta, nonostante mi fossi preregistrato. Avrei dovuto almeno mandare le mie scuse subito dopo, invece venerdì è stata una giornataccia.

Ho provato la demo per 5 minuti buoni, e questa risponde già da sola alle domande che avrei voluto fare io. Sono altresì certo che ci siano dei margini di miglioramento, ma la base di partenza mi sembra ottima: il servizio è chiaro (da cui il nome), in italiano, non ci sono millemila voci di menu su cui impazzire ed è abbastanza personalizzabile. Gestisce il parco clienti, lo storico e l’invio dei preventivi e degli ordini, delle fatture, riepiloga la situazione IVA e lo stato delle fatture attive e passive. Non può Kiaramente sostituirsi a un commercialista, ma può facilitare chi lavora e il commercialista stesso. Io me lo farei configurare dal commercialista, giusto per non fare casini, e sono certo che lo farebbe volentieri perché alla fine così ci guadagneremmo tutti.

Anche l’offerta economica non mi sembra malvagia: il prezzo mensile – a partire da 19.90 + IVA – non mi sembra eccessivo, anche se va fatta una valutazione costi/benefici. Se uno fa 5 fatture l’anno forse può anche farcela con Excel, se è un professionista a partita iva a tempo pieno ne può davvero valere la pena. C’è inoltre un canale apposito per i blogger, anche se forse non se ne sentiva il bisogno 🙂
A chi si iscrive ora prezzo di favore di 4,90 euro al mese + IVA per tutto il 2008.
Iscrizione e prova comunque gratuiti fino al 31 dicembre.

Disclaimer: mi è stata offerta una versione in prova gratuita per tutto il 2008, ma non credo la utilizzerò. Ce la faccio con Excel 🙂 Il post l’ho scritto perché la demo mi è sembrata davvero potente, e per scusarmi con Zeno di non aver avvisato che bucavo la conferenza.

Euro santo subito

Della questione radiohead ne ho scritto su Appunti Digitali, tanto per non sottrarmi al turbinìo di conversazione della blogosfera. Qui volevo affrontare la questione del prezzo del petrolio, che toglie spazio ad argomenti ben più importanti come ad esempio IL RITORNO DELLA LIRA.

No perché di questi tempi, col petrolio a quasi 100 dollari al barile, senza l’Euro forte la benzina la pagheremmo 6000 lire al litro, se va bene. Non che sarebbe un male (sai quanto inquinamento in meno?) ma per dire, è facile parlare a vanvera e tacere quando le cose non ci tornano comode.

Ho preparato una tabellina: è super approssimativa, certo, con dati presi qui e là in rete, medie di medie, ma in un arco di oltre 4 anni anche queste medie sono sufficienti per far capire il trend.


Il trend è che comunque vada le compagnie petrolifere ci fanno un sedere così, ma si sapeva. Si veda ad esempio giugno 2005 e gennaio 2007: il petrolio costa 3 dollari in meno, l’euro è più forte, a noi costa 5 euro in meno, ma il prezzo è sempre lo stesso.
Il trend generale di cui parlo è il costo triplicato di un barile di petrolio, un euro più forte del 40% che consente di aver un barile in europa “solo” due volte e mezzo raddoppiato (da 27 a 64 euro) e un costo della benzina aumentato del 30%.

Se qualcuno va a New York mi prende un Ipod Touch? 🙂

Or-set-ti! or-set-ti!

Per aver partecipato (molto brevemente invero) al betatesting di Kindo.com, il buon Alberto mi ha inviato un pacco contenente un biglietto di ringraziamento e la maglietta di Kindo. Lo ringrazio molto. Mi ha fatto particolarmente piacere che il fiocco fosse fatto con una confezione di caramelle HARIBO. Orsetti per la precisione 😀

GA ricerca sul sito

Se volete attivare la funzione di monitoraggio della ricerca interna del sito, novità di Google Analytics, dopo aver spuntato l’apposita casellina nel profilo dovete indicare il parametro nell’URL che memorizza la parola ricercata.
Vi risparmio la fatica, per WordPress è sempre “s” (senza virgolette naturalmente), anche con il mod_rewrite attivato 🙂