Il Gdrive che vorrei

La cosa bella di Google è che basta che gli utenti chiedano a gran voce una cosa e lui la fa. E se non la fa subito la farà. O la farà in un modo molto vicino a quello che la gente pensa (ad esempio Android che è una piattaforma e non un telefonino fisico).

Pare che sia arrivato il momento del lancio del Gdrive, un disco remoto powered by Mountain View. Una cosa che peraltro esiste già, per i dipendenti, e che ora secondo indiscrezioni dovrebbe essere estesa a tutti. Visto che da lassù ci ascoltano, vi dico come lo vorrei; non sono richieste assurde:

  • TANTO spazio: almeno 5 Gb. Gmail a Gennaio te ne darà 6, il Gdrive non dovrebbe essere da meno. Altrimenti 100Gb da usare per TUTTI i servizi, posta, drive, foto su picasa, documenti, eccetera.
  • accessibile via Webdav, o mappabile come unità di rete anche dietro a un proxy, e da browser con una interfaccia semplice come quella di GoogleDocs
  • integrato con GoogleDocs: se carico un Word voglio poterlo lavorare da Gdocs, e se creo un excel su Gdocs voglio poterlo trovare nel drive.
  • con una utility che faccia il sincronismo tra cartelle

facile, no? 🙂

Leave a Reply

9 Comments

  1. Michele

    Che ti servono 5 GB se poi non si possono caricare file piu’ grandi di 10 MB? 😉

  2. quella è gmail. Mi sembra ovvio che uno storage remoto non debba avere questo limite 🙂

  3. Il vero problema è la banda in upload! Via FTP un qualsiasi hosting ti offre spazio a sufficienza… :-S
    Ciao,
    Emanuele
    PS: sisi… il resto dell’integrazione è interessante… ma il problema rimane, almeno in Italia. 🙁

  4. no. se mi dai una integrazione così io me ne frego della banda in upload. Poi è chiaro che non ci metto i film, si parla di uso ragionevole ma continuato…

  5. Si per i documenti va più che bene… ma quando torni dalle vacanze con un paio di GB di foto che fai?
    E se a questo ci aggiungi qualche video fatto con la videocamera digitale?
    Abbiamo poca banda… diventa snervante usare un servizio in condizioni simili.
    Neanch’io mi riferivo ai film…!
    Ciao,
    Emanuele

  6. come carico un paio di gb di foto su flickr, posso anche caricarle su Gdrive, no?

    ma io ho parlato di una applicazione per il sincronismo mica per nulla. Potrebbe sincronizzarmi 2Gb nel giro di una settimana, o quanto gli ci vuole, basta che alla fine faccia il sincronismo e io non debba star lì a controllare che non cada l’ftp o l’upload

  7. E’ anche per questo che non uso Flickr…! 😉
    Ciao,
    Emanuele

  8. Tambu, la funzionalità fondamentale è ssh.

Next ArticleIl web unisce