Nuntio Vobis

gaudium magnum: habemus song.

Non mi ricordo da quanti anni suono coi Kahuna (che in realtà sono diventati formalmente Kahuna DOPO che ci sono entrato, ma non importa…). So che sono principalmente un fan delle cover, perché a parte un raro caso i pezzi propri fatti coi gruppi precedenti erano molto brutti e scontati. Ieri abbiamo ultimato la nostra prima canzone, con tanto di testo.

son soddisfazioni 🙂

Leave a Reply

9 Comments

  1. e l’mp3 da scaricare non lo metti?!?
    😉

  2. Stavo per chiedere la stessa cosa… non è che si possa annunciare habemus papam così impunemente dal balcone e poi tenerlo dietro la tenda senza farlo vedere 😛

  3. no no! è già un evento così com’è. Il senso è che abbiamo terminato lo SVILUPPO. l’mp3 esiste, ma è registrato coi mezzucci di cui disponiamo. Quando avremo una versione profescional non mancherò di po(dca)starla 🙂

  4. Non sono mai arrivato, coi vari gruppi in cui ho suonato, a suonare qualcosa di interamente nostro.. Deve essere una bella soddisfazione!! Grandi!!!

  5. robie

    ma complimenti tambu.

    ma quanto cose fai nel tempo libero, photowalk, la Z, la musica? 🙂

  6. “e ne ho in serbo altre divertentissime…” (cit. 😉 )

  7. complimenti. se può servire il mio multitraccia è a vostra disposizione, sarà la volta che viene usato decentemente 🙂

  8. alga

    clap clap.
    🙂

  9. La cosa che riesce sempre a stupirmi é che alla fine pur coi nostri mezzucci (registratore digitale zoom h4 buttato in mezzo alla sala, per la serie ‘ndo coio coio) otteniamo una qualità che non aveva il demo che registrai in presa diretta nel 1996 con i Nutcase. Dio benedica questa tecnologia!!!! E Dio beniedica i Kahuna 🙂

Next ArticleTambu da vecchio