vegan cat

T: che fai?
E: provo a dare un pezzo di castagna al gatto 🙂
T: ma dai! vuoi dire che il suo mononeurone non ci arriva a capire che non gli piace?
E: NON E’ MONONEURONE!!
T: seh seh… si spera che almeno l’olfatto sia collegato…

castagna

Novità di ottobre in Google Analytics

Annunciate oggi ma disponibili nelle prossime settimane:

Site Search: cosa cercano gli utenti nel vostro sito? cosa trovano e cosa non trovano? (in sostanza tirano fuori un report che ora esiste ma è sepolto dentro a “dettaglio contenuti”)

Event tracking: tracciamento di eventi ajax, flash e multimediali. Sarà necessario cambiare lo script di chiamata a GA per avere questa funzionalità

Link in uscita: saranno tracciati per default, e non tramite tool di terzi (ad esempio quello di Terenzani 🙂 )

annuncio ufficiale qui

Escludere le visite inferiori a tot secondi

Ciao Tambu, è possibile impostare filtri su google analytics in modo da escludere dai report le visite che sono durate meno di tot secondi?

Sarebbe bello, ma non si può. La durata della visita viene calcolata come la differenza tra il timestamp della prima pagina vista, cioè l’inizio della sessione di visita, e il timestamp dell’ultima pagina vista; di fatto escludendo il tempo trascorso sull’ultima pagina, ma fornendo comunque una buona approssimazione. Di conseguenza il tempo di visita non è un parametro conosciuto al momento in cui i dati vengono “sparati” sui server di Analytics, ovvero quando si apre ogni pagina del sito e quindi il dato non è tra quelli manipolabili nella costruzione dei filtri.

Esiste un workaround, se sapete programmare a bomba:

You could use a bit of programming on your site to identify when a session starts, set a custom cookie, and then on each pageview check for that cookie. If the timevalue is greater than 10 seconds, or whatever value you want, then set the utmSetvar() and create a custom segment for “committed visitors”. Then create an exclude filter for everything but sessions that are part of the “committed visitors” user-defined segment.

(post originale su google gruppi)

[Si può usare un po’ di programmazione sul sito per identificare quando inizia una sessione, settare un cookie personalizzato, e poi ad ogni pagina vista controllare quel cookie. Se il tempo trascorso è maggiore di 10 secondi, o qualsiasi valore si voglia, allora si setta la variabile utmSetvar() e si crea un segmento personalizzato “visitatore impegnato” ( 🙂 ). Dopodiché si fa un filtro di esclusione per tutto tranne che sessioni che fanno parte del segmento definito dall’utente (il campo del filtro è proprio DEFINITO DALL’UTENTE, ammesso che non lo stiate già usando per altro in ingresso o uscita) “visitatore impegnato”.]

Photowalk #1.2

No, state tranquilli, ora non è che ogni volta che esce una puntata ve lo riporto qui. E’ che mi pare che molti non abbiano capito che Photowalk è circa settimanale. Più o meno 4 puntate al mese, una location diversa ogni mese.
Oggi è uscita la seconda parte del terminal traghetti, e abbiamo cercato di correggere di più l’audio. Facci sapere se il risultato è superiore alla scorsa volta 🙂

Niu entri

Vedete che alla fine, piano piano, tutti cedono? Giorgio, il mio chitarrista nonché compagno di scorribanda motociclistica di oggi, è entrato di soppiatto nella blogosfera. Il prossimo sarà Botty-il-lurker, me lo sento 🙂

Altra regione, altro blog, altro regalo: [niente, non era mica pronto. Ho associato online <-> ready to boost ma non era così. Ve ne riparlerò in futuro, quando sarà davvero il momento 🙂 ]

Dal magazine del Corrierone

Ha ragione Luca 🙂

A leggere quell’articolo pare che il blogger medio sia invincibile e che ogni tanto si trasformi in un robottone che salva la Terra all’insaputa dei suoi amici. 😀

Io, se solo me lo avessero chiesto, avrei puntato sull’analytics; qualcosa del tipo ” Tambu guardando le statistiche del suo sito è in grado di dirvi cosa avete mangiato a colazione, se avete mai letto Il piccolo principe o se a 80 anni subirete il distacco della retina” 😀

corriere magazine

immagine courtesy of Deeario, pdf by Napolux

Blogghini Mantellini

Di questo interessantissimo post del Tagliaerbe la cosa più rimarchevole mi pare il fatto che Mantellini si manifesti nei commenti.

scherzo! il post è interessante, e Massimo commenta spesso in blog che non leggo. Però mi andava di fare un post “alla sua maniera” 🙂

Che fare?

Da quando ho trasferito il blog della signora su un altro hosting, siccome in questa server farm a qualcuno si devono rompere le scatole sempre e comunque, il mio blog ha iniziato a traballare, e 4 o 5 volte al giorno va giù. Nell’ultima settimana – secondo il report di site24x7.com – è stato down per 8 ore.

Dove andare lo so già, come farlo anche. Ma ci sono varie ipotesi e vorrei il vostro parere:
– Me ne vado subito, ci perdo i soldi dei mesi da qui ad aprile, e tengo lo stesso nome a dominio.
– Aspetto fino quasi alla scadenza, e tengo lo stesso nome a dominio.
– Resisto finché non trovo un nuovo nome a dominio
– Mi sposto su www.tambu.name

Tenete presente che i nomi a dominio tambu.qualcosa sono tutti presi, quindi si tratterebbe ci cercare di prenderli alla scadenza, operazione parecchio complicata per via di normative fumose dei vari registar.

dpolls è stato acquisito da Toluna. non importa, tanto avevo capito l’andazzo del sondaggio. grazie 🙂

And now something completely different

Se guardi l’ora di pubblicazione di questo post puoi capire che trauma sia stato mettere in linea la prima puntata, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Penso proprio che dovresti darci un’occhiata 🙂

Photowalk

NOT SET in Google Analytics

stavo controllando delle keywords su GA… le not set che mi rappresentano con precisione?
soprattutto google|not set

Sono parole chiave che per qualche motivo Analytics non è riuscito a conteggiare.
E’ una cosa che veniva fatta anche con la versione vecchia, ma prima questi dati non venivano mostrati.

La risposta completa è in questo thread sul newsgroup
“I understand that you are seeing a lot of “(not set)” entries in the
new interface. If we are unable to retrieve campaign or keyword
information for any CPC click, we set it to the ‘not set’ value. This
was done in the previous interface too but we were not reporting those
values. Please note that the difference in the total for both
interfaces should match the number of “(not set)” entries shown in the
new version. ”