starò tuned

Da quando frequento internet le vacanze sono state sempre un momento di stacco. Salutavo gli amici e stavo semplicemente offline.
Poi internet è diventato qualcosa di pervasivo, e in larga parte anche una parte fondamentale della mia vita (ci lavoro in ufficio, ci lavoro anche fuori, ci tengo quasi tutti i miei contatti), ma finora ho sempre resistito. Durante l’ultima vacanza “vera” mi sono concesso due o tre volte un internet point per tornare in contatto col mondo – leggere le news e sbirciare l’email. Non mi ricordo nemmeno se aggiornai il blog.

Quest’anno starò via quasi 3 settimane, e in questi due anni la mia presenza, le disponibilità che ho dato, la quantità di flussi informativi che ricevo sono notevolmente cresciuti, quindi devo in qualche modo fronteggiare e arginare il fenomeno del rientro traumatico. Ecco cosa ho intenzione di fare:

blog: non intendo programmare nessun post. avrò con me il portatile (per scaricare le foto dalla scheda di memoria) e il telefonino (ovviamente). Quindi dovrei essere in grado di postare qualche breve intervento flash.
posta: ogni tanto la aprirò, per fare pulizia della spazzatura (non lo spam, proprio le mail spazzatura), e leggere le cose più urgenti, se ce ne sono. Tendenzialmente non vorrei rispondere a nessuno, per non innescare un circolo vizioso.
feed: questi non intendo leggerli, ma non vorrei nemmeno perdermi qualcosa. prima di spegnere il PC venerdì sera leggerò tutti i feed in neretto, esporterò dal mio aggregatore la lista in OPML, la caricherò su Google Reader e lo lascerò lavorare. Al ritorno userò google reader finché non avrò smaltito la mole (imponente), poi riaprirò Greatnews e lo farò aggiornare, segnerò tutto come letto e sarò pronto a ripartire, perfettamente sincronizzato.
telefonino: non ricevo mai molte telefonate durante l’anno, ma i problemi – si sa – sono sempre dietro l’angolo; con l’aggravante che io sarò in ferie mentre tutti sono ritornati in ufficio, carichi e pronti a spaccare i maròni con idee, lamentele, sfoghi di ferie passate male da scaricare sul sottoscritto. Quindi lo terrò prevalentemente spento o in modalità silenziosa, e risponderò agli SMS con un programmato ritardo.

Ce la posso fare… 😀