E’ arrivato!

Non mi sono dimenticato di fare le foto e la recensione del mio notebook nuovo. E’ che è arrivato solo ieri, ed è ancora inscatolato. Non prevedo di riuscire ad aprirlo prima di sabato pomeriggio /domenica mattina.

Il momento della prima accensione di un notebook nuovo è per me quasi un rituale da compiere secondo un rigido protocollo: apertura con cura della scatola, comprensione di tutti i manuali/CD/accessori a corredo, collegamento dei cavi, accensione e prima configurazione del sistema operativo (qui ci vuole una cura particolare onde evitare di perdere ore successivamente a ovviare ad un errore), studio o rimozione dei programmi in dotazione, crogiolamento e gongolamento.
Se non ho tempo per tutta questa trafila non mi ci metto nemmeno. Va fatta solo così. E basta! 🙂

Vi stupirò tutti, lo so, ma devo anche dirvi che nonostante il forte ritardo di pcmobile.it nell’invio e scuse generiche ripetute più giorni, non mi sono nemmeno arrabbiato più tanto nè ho insultato nessuno al telefono.
Che stia diventando grande? 😉

Leave a Reply

13 Comments

  1. thebidimensional

    E’ ancora inscatolato??? E tu cosa ci fai al lavoro?? Pussa via e vai a casa a illibidinarti con il pc!! SUBITO!! 😛

  2. che la vita con un tenero gattino disabile ti abbia scongelato? 🙂

  3. estrellita: IMPOSSIBILE! 🙂

    2D: ho stranamente sviluppato una pazienza indicibile in queste cose. Qualche anno fa l’avrei fatto, ora invece non mi cambia nulla. Pensa che non ho nemmeno finito di leggere il manuale della Canon, che per me è una sorta di preludio del giudizio universale… 😛

  4. Barbara

    Si si si anche io sono così mi è arrivato il MAc e fino alla sera dopo l’ho lasciato imballato devo avere tempo e tranquillità per godermi il set up!

  5. Anche io ho uso da anni il tuo stesso rituale. Da molta più soddisfazione 🙂

  6. Lao

    Sono in cucina, il lampadario abbassato sul tavolo modello bisca clandestina. Si vedono solo le mani.
    C’è silenzio se non per qualche ventola che ronza in un altra stanza.
    Un gatto cieco miagola, prima che venga allontanato dalla sala operatoria.
    “Forbici”, ordina tambu.
    “Forbici”, ripete estrella.
    “Cestino!”
    “CESTINO!”
    Tambu dice “divaricatore” e lei allunga le mani per tenere ben aperto lo scatolone.
    “Butta la placenta che fa puzza”, dice Tambu. “…cioè il celophane.”
    Non prende a schiaffi il nascituro. Lo accarezza.
    Il pignolissimo tecnico non taglia alcun cordone e/o cavo, bensì lo attacca alla presa della corrente .
    E il neonato inizia a parlare immediatamente.
    E’ loquace.
    Con 220 volt e 3 minuti di vita chiunque avrebbe urlato.
    Ma lui è lucido, quasi crystalbrite, e dice:
    “Benvenuto in Windows Vista, la preghiamo di attendere qualche minuto affinchè l’installazione venga complet”
    Niente schermata blu.
    L’hanno levata.
    😉

  7. infatti ora dicono sia rossa 😛

  8. avessi preso un Mac ti bastava aprire la scatola, farti la foto con l’ iSight e mettere la password all’utente e via, a raccontarci come andava …. contento te contenti tutti

    :-PpPp

  9. beh “inizializzare” un nuovo “bambino” (come lo chiamo io il mio pc) è sempre una bella emozione….
    ogni volta è come se fosse la prima volta….
    divertiti questo week end….

    ciao
    il conte

  10. io di solito salto tutta la parte dei manuali, cd ecc… e schiaccio subito il bottone… non sono per niente un precisino 😉

  11. Che momenti! Quante ne passerete insieme! Primo programma installato?

  12. anche io… qualche anno fa… ho comprato un portatile da pc mobile e… l’ho aspettato quasi un mese… mi fece solo incazzare il fatto che per la garanzia mi ero bruciata in quel modo un mese 😐
    ma mi inviarono un pc più potente allo stesso prezzo…

    il sospetto era che avessero dato per disponibile un pc esaurito 🙂

Next ArticleSony Vaio VGN-C2Z/B