Perché adoro Jack Black

Jack BlackLa grande bravura di un attore dovrebbe essere quella di impersonare le vite altrui, di ESSERE qualcun altro mentre recita, e tanto più si estranea tanto più risulta bravo. Le grandi interpretazioni sono quelle che rimangono marchiate a fuoco nella storia del cinema, siano esse le guance appesantite dal cotone di Marlon Brando nel Padrino piuttosto che il primo ruolo drammatico dopo anni di giullare di un Jim Carrey in “Truman Show”.

Jack Black invece no, se ne frega: a lui basta dargli una parte in cui ci sia del rock, in cui la musica abbia un ruolo. Perché interpreta alla perfezione il commesso saccente di “Alta fedeltà” o il professore metallaro di “School of rock“? perché deve fare il compositore nel recente “l’amore non va in vacanza” piuttosto che il geek in “the Jackal” o in “nemico pubblico”?

Perché Jack Black E’ a tutti gli effetti un rockettaro, E’ un geek. Scartato a priori l’appiglio sin troppo facile rappresentato dal fatto che è il leader della rock-band Tenacious D(*), dobbiamo arrenderci all’evidenza che Jack Black ha il rock nel sangue: e noi che il rock lo viviamo, l’abbiamo vissuto e difficilmente lo abbandoneremo, sappiamo che il suo sguardo quando recita durante una schitarrata è vero, sappiamo che le sue movenze durante un assolo sono le sue, non sono mutuate da nessun modello, così come un attore porno non ha bisogno di ispirarsi a nulla per dare il meglio di sè 🙂

Ecco, Jack Black non ha bisogno del mega-ruolo (tranne per questioni di denaro, ovviamente), e probabilmente non vincerà mai un oscar per le sue interpretazioni; Jack Black chiede ruoli in cui poter essere sé stesso, e questo Hollywood gli dà. E per questo merita la mia stima.
Alternativamente Jack Black non sa nulla di rock e anzi il rock gli fa schifo: e allora, forse, dovremmo premiarlo per le sue interpretazioni, perché sembra tutt’altro e per questo merita la mia stima 🙂

(*) peraltro la contaminazione è tutt’altro che breve: segnalo l’esistenza di un film sui Tenacious D di prossima uscita

Leave a Reply

10 Comments

  1. ho dei testimoni, giuro: durante la scena finale sui titoli di coda di School of Rock, quando c’è la jam finale in studio con gli assoli di ogni ragazzino (interamente suonata live imho) io…. piango.
    Quoto il post in pieno, se non sbaglio ha avuto anche una parte simpatica in un video di beck…

  2. thebidimensional

    E’ eccezionale. Sempre detto. 🙂

  3. Giorgio

    Al momento Ben Stiller e J. Black sono gli attori comici che preferisco in assoluto. In ogni caso concordo pienamente con quello che hai, Black non si cala nella parte, é la parte che si struttura intorno a lui.

  4. mi segnalano (ma non ho verificato) anche un videogioco 🙂

  5. alga

    effettivamente in l’amore non va in vacanza sembrava il fidanzato ideale 🙂
    molto meglio del “fikissimo” jude law.
    (finalmente ce l’ho fatta)

  6. Pingback: il blog del figlio del presidente - marco ziero

  7. Tnt

    Quoto in pieno, Jack Black è un grande, ed è davvero sincero puoi notarlo anche da come si presenta alle presentazioni dei film o ai festival, sempre fuori dalle righe..che dire, un mito.
    Jack rocks!!

  8. Lord

    per fortuna c’è ancora qualcuno che ama il rock ancor più dei soldi. Jack è un mito per questo… cicciottello, non troppo bello, un po’ pazzo… ma ROCK!
    Qualcuno conosce il modo, seppu estremo per contattarlo? Anche un poco affidabile indirizzo e-mail può andarmi bene!

    Stay Tuned! See ya!

Next ArticleMegalomania