Venite a me!

Io non c’ero, ma non parlerò troppo.

Dirò solo che se Tombolini invece di un Iliad avesse avuto in mano un Iphone, certe polemiche non sarebbero nemmeno nate.
Nemmeno se ipotizzassimo per assurdo che lui sia un rivenditore Apple.

Leave a Reply

6 Comments

  1. per intenderci: gli interventi numero 25, 26, 44 del http://barcamp.org/BarcampTurin non rientrano nella stessa casistica? A me se Stefano Vitta mi parla di FON non viene in mente che – COMUNQUE – FON ci guadagna…

  2. Mi sa che hai sbagliato i numeri degli interventi 😕 (25 e 26 sono “il fotografo” e Fullo)

  3. Ok, vado a prendere un caffé e nascondermi nell’angolino 😛 (avevo guardato i partecipanti, non gli interventi).

    Vergogna… 😀

  4. Ciao Tambu, credo di avere la mia parte di responsabilità in questo, e me ne faccio carico.
    A parte ciò mi sembra importante sottolineare come resti importante preservare un’esperienza come quella del barcamp, pur senza voler spingersi verso l’integralismo più assoluto.
    Si parla d’interstizi. Io non credo che il barcamp viva solo negli interstizi. Sennò ci si trova solo per cena.
    La proposta di Gaspar mi sembra vada nella direzione della condivisione di istanze distanti tra loro ma che possono convivere.

    PS. L’iPhone un po’ fa cacare, l’iLiad è meglio. 😛

  5. però sei d’accordo che se lo avesse avuto in mano avrebbe potuto fare un intervento di 3 ore e concludere con “…lo potete acquistare sul mio negozio online” e nessuno avrebbe avuto da eccepire? 🙂

  6. Io avrei avuto da eccepire..
    Inoltre preferisco l’iLiad che quell’altro aggeggio griffato che mi sa tanto di abbigliamento di lusso, di qualità, innovativo, ma pur sempre un aggeggio come un altro!

Next ArticleThe Cat, le puntate arretrate