Tracciare i click su adsense in Google Analytics

Una segnalazione veloce utile a chi usa Google Analytics per monitorare il proprio sito/blog e aderisce a Adsense per cavarci qualche soldino:

Seobook mette a disposizione un javascript e le relative istruzioni per capire quanto gli utenti clicchino sugli annunci. Anche se è in inglese non è difficile da comprendere e gli esempi sono chiari. Il tutto si basa sulla creazione di GOAL nel profilo di G.A.

NoCamp (ma anche flickr, cocomment e wiki)

Ieri mentre andavo in macchina verso la sala prove ripensavo ai post sul NoCamp e ridacchiavo di gusto tra me e me: è da quando è nato che nel wiki e nei post che ne parlano trovo perle di umorismo, ed è da quando è nato che ho alcune considerazioni in testa:

La prima è che è una cosa talmente carina e riuscita che spero non si ripeta. Il motivo è semplice: difficilmente si potranno trovare idee analoghe e comunque saprebbero di tentativo di imitazione. Ma ancora più importante, è che forse ai più è sfuggito, è che si è usato un wiki ufficiale e pubblico con uno scopo preciso (organizzare i BarCamp di tutto il mondo) per una – bellissima – goliardata. Se si diffondesse la moda si potrebbe minare l’idea del Camp o avere schegge impazzite che editano i wiki di mezzo mondo per fare buonumore.

La seconda è di ieri pomeriggio: leggendo il post di Matteo sono arrivato a questa foto di Gaspar, e l’ho commentata così come commento spesso post/foto/blog eccetera. La maggior parte delle volte riesco a seguire, ma a volte me ne dimentico e mi perdo le risposte. E qui un grande aiuto è arrivato con CoComment, che riunisce in una pagina i commenti che si sono sparsi per la blogosfera, a patto che il blog lo supporti.

Ecco, ho pensato che CoComment dovrebbe essere universalmente riconosciuto come servizio utile e dovrebbe essere implementato di default da tutte le piattaforme di blogging; anzi, da tutte le piattaforme che permettono di inserire commenti a qualcosa. E dovrebbe assolutamente rimanere indipendente dai vari Matt di WordPress, six apart e compagnia cantante.

NoCamp

Bene, finalmente arrivano le prime foto dal NoCamp di Vercelli…

Piazza Cavour - Vercelli

come potete vedere da voi, è stato un fantastico successo ed il merito è tutto di Matteo Totanus (che peraltro oggi compie gli anni e si è ben guardato dal portare una torta o dello spumante al suddetto NoCamp. Per inciso non si è – giustamente – nemmeno presentato) 🙂

irrimediabilmente arretrati

tanto per ribadire una volta di più quanto l’arretratezza sia una cosa radicata nel profondo dell’animo dei miei colleghi, vi riporto alcuni commenti di pochi minuti fa di questo ufficio:

“che figata!”
“mostruoso”
“come si fa? dài anche tu! è bellissimo!”
“fantastico!!”
“che figata (2)”
“comunque è una figata (3)”
“si sente benissimo!!!”
“capisci che per me è comodo, invece di pagare…”
“CHE FIGATA (4)”

il 30 gennaio 2007 TheFabuolous ha scoperto Skype…

confessione filmaria

In una qualche catena passata, o forse in un post, devo averlo già scritto: alla mia cultura cinematografica mancano PARECCHI di quelli che comunemente vengono definiti “capolavori”, o comunque “film che vanno visti”. Dei primi trenta della top 250 di IMDB, per dire, non ho MAI visto:

1. 9.1 The Godfather (1972)
3. 8.9 The Godfather: Part II (1974)
6. 8.8 Casablanca (1942)
10. 8.7 Shichinin no samurai (1954)
11. 8.7 One Flew Over the Cuckoo’s Nest (1975)
13. 8.7 Rear Window (1954)
15. 8.6 12 Angry Men (1957)
17. 8.6 The Usual Suspects (1995)
18. 8.6 Cidade de Deus (2002)
19. 8.6 Dr. Strangelove or: How I Learned to Stop Worrying and Love the Bomb (1964)
20. 8.6 Goodfellas (1990)
22. 8.6 Psycho (1960)
23. 8.6 Citizen Kane (1941)
24. 8.6 C’era una volta il West (1968)
25. 8.6 North by Northwest (1959)
28. 8.5 Lawrence of Arabia (1962)
29. 8.5 It’s a Wonderful Life (1946)
30. 8.5 Sunset Blvd. (1950)

Oppure non ho mai visto “the blues brothers”.
Sto comunque cercando di recuperare, ho visto da poco Psycho e Il padrino; ora che lo sai, quindi, evita di prendermi in giro la prossima volta che ne parliamo, oppure sottoponiti volontariamente anche a una discussione sui film di fantascienza che mi consenta di pareggiare 🙂

sales.it support

Prima di scrivere lo scorso post avevo già contattato il servizio clienti Sony per avere parte delle risposte che cercavo.
Come tutti gli help-desk di questo mondo moderno, anche la Sony adotta la politica dello “sbattitene la ciolla”, di conseguenza li ho sfanculati alla quarta email, e che non si dica che sono tropo precipitoso:

La mia domanda era la stessa del post: “si sa quando torna disponibile il VAIO taldeitali, e se c’è già Vista montato?”

Egr Sig,
l arrivo e previsto il 6 febbraio, con sistema Vista
Cordiali saluti
Sony Style Europe

—–Original Message—–
To: sales.it@sonystyle-europe.com
ecc.

Al che rispondo

grazie. si sanno già i prezzi di listino con Vista installato?

e per tutta risposta arriva un’email vuota

—–Original Message—–
To: sales.it@sonystyle-europe.com
Date: Fri, 26 Jan 2007 15:55:59 +0100
From: Tambu < gtambu@gmail.com >
Subject: Re: SonyStyle Contact Us Message: gtambu@gmail.com – Domanda relativa a un prodotto {ID:17289558}

**************************

The information contained in this message or any of its attachments may be confidential and is intended for the exclusive use of the addressee(s). Any disclosure, reproduction, distribution or other dissemination or use of this communication is strictly prohibited without the express permission of the sender. The views expressed in this email are those of the individual and not necessarily those of Sony or Sony affiliated companies. Sony email is for business use only.

This email and any response may be monitored by Sony
*************************

alla quale gentilmente rispondo

mi è arrivata una mail vuota. ripeto la domanda:
il 6 Febbraio i vaio serie C avranno Vista: potete dirmi quale
versione e a che prezzo, per favore?

solo per vedermi arrivare dopo poco un’altra email vuota

—–Original Message—–
To: sales.it@sonystyle-europe.com
Date: Sat, 27 Jan 2007 11:12:39 +0100
From: Tambu < gtambu@gmail.com >
– Nascondi testo tra virgolette –
Subject: Re: Re: SonyStyle Contact Us Message: gtambu@gmail.com – Domanda relativa a un prodotto {ID:17289558}

**************************

The information contained in this message
eccetera…

e la conversazione si chiude con la mia ultima email

si, davvero molto divertente anche questa email vuota. siete in grado di usare la posta elettronica o è colpa dei VAIO che usate?

E che mi telefonino, se ne hanno voglia…

Mi serve un consiglio

Succede che compro un portatile nuovo, e che ho deciso che DEVE avere Windows originale, non importa perché.

Come molti oggetti tech dell’ultimo periodo, si può scegliere in varie colorazioni, e a fine gennaio esce Windows Vista.
Ora:

il colore che mi piace non è disponibile. In nessun negozio online né alla fonte. Arriverà a Febbraio con Vista sopra.
il colore che mi lascia indifferente è disponibile, con XP Media Center.

Che fare? prenderlo subito e fregarsene?
Aspettare e sperare che Vista non faccia/abbia sorprese, ed essere tra l’altro una delle prime cavie in Italia? (ma comunque non si sanno i prezzi della versione Vista-equipped)

Aspettare, prenderlo con Vista e comprarsi anche una licenza di XP professional, per poi tornare comodamente a Vista se e quando sarà l’ora? (quest’ultima è dispendiosa, ma è anche l’unica che salva capra e cavoli…)

che cos’è un blog

LA domanda l’ha fatta DeBiase qualche tempo fa, e poi è stato amplificato da Pandemia. Finora non ci avevo riflettuto, ma un sms oggi mi ha illuminato:

I’m going to interview Bruce Sterling. I’m excited 😀 :lele:

La prima cosa che ho pensato è stata:
“chi è che m’ha iscritto a Twitter?”
la seconda:
“soprattutto chi CAZZO SI E’ PERMESSO di iscrivere il mio cellulare a Twitter?”
la terza:
“ovviamente non può essere stato nessuno è questo è un normale SMS. E probabilmente è di Lele Dainesi, anche se non ricordo quando gli ho dato il mio numero 🙂 Però sono contento che me l’abbia detto, lo considero quasi un gesto di amicizia, una confidenza e non un pavoneggiamento.”

Quindi, che cos’è un blog? E’ una rete di forti relazioni sociali in cui i cazzi propri degli altri sono comunque importanti.

fiuuu

A me le minor update mettono già ansia, figuriamoci quando si tocca il database.
Niente, per dire che da ora questo blog sfoggia WordPress 2.1 e io passerò i prossimi giorni a scovare magagne, e in attesa che gli autori di tarski ne facciano una versione compatibile mi tengo quei due obbrobri neri nei link 🙂

[l’autosave è FIGOSISSIMO, comunque 😛 ]

The Cat, le puntate arretrate

BZZZZcitofonoBZZZZZ
MIAO! MEUUWW! MAOOO!! MIAAAAAAO!!
“Fai bene ad essere agitato, botolo informe, sono quelli del gattile che sono venuti a riprenderti” 😀

-o-

[il tenutario e la signora partono per Roma] signora, chiudendo la porta: “fai il bravo Soli, noi torniamo presto!”
me: “sisi, andiamo a Roma dai tuoi amichetti e vediamo se riusciamo a portarne su uno più normale con cui scambiarti” 😛