A Milano il 4 dicembre

Matt BellamyQuesta sera al mio rientro dalla palestra una persona che evidentemente mi vuole *davvero* bene mi ha fatto trovare sotto al piatto due biglietti per il prossimo concerto milanese dei Muse.

EEEEEEhhhhh l’amour… 🙂

tornare a fare radio

web radioE’ un periodo che nella testa mi frulla l’idea di tornare a fare radio, radio online; casomai non lo sapeste, ho fatto il Web-jockey per 3 anni di fila, e non dico fossi bravissimo ma non ero nemmeno da buttare via (per referenze: silentman 🙂 ).

Avevo un mio programma su una webradio che ha cambiato più nomi e URL che pezzi trasmessi, ma cercavo di dare una buona continuità e un taglio personale alla mia trasmissione, che manco a dirlo trasmetteva rock moderno.
Avevo un buon microfono, un sofisticato plugin per miscelare voce e musica, voglia da vendere e ascoltatori fedeli. Avevo una chat da seguire con cui interagire, un bot per le richieste automatiche, centinaia di migliaia di canzoni potenziali da trasmettere e il tempo per farlo.

Ora sicuramente non potrei garantire un appuntamento fisso di due o quattro ore ogni settimana, ma la voglia mi sta tornando. Ora ci sarebbero altri canali per diffondere il programma, altri sistemi per avere feedback, e nuove tecnologie a supporto.

Un podcast però non avrebbe molto senso, per la lunghezza e per il fatto che mancherebbe l’interazione con l’utenza quando si registra. Mettere shoutcast sul mio pc sarebbe limitante (banda in uscita) e comunque con fastweb ci sarebbe un NAT di troppo di mezzo.

Avete qualche idea?

primi su google senza fatica

di solito titolano così i servizi-bufala, che magari si fanno pagare una barcata di soldi, che promettono cose spesso impossibili o non controllabili direttamente, come appunto arrivare in cima alle [[SERP]] (le pagine dei risultati dei motori di ricerca) senza fatica.

Ebbene, quando mi dicono “diamine, ma come fai?” io rispondo all’incirca “boh, fa tutto WordPress” 🙂

guardate questa foto: sebbene non abbia fatto alcunchè, se non scrivere due post in proposito – e nemmeno troppo approfonditi – sono primo su Google con la chiave eos400d, prima del sito ufficiale CANON, che voglio dire, ne avrà di mezzi SEO/SEM per posizionarsi?

UrbanBlogDinner 2.0

Quel banfone di Samuele l’ha chiamata 2.0 perchè fa figo, ma io me ne ricordo ALMENO altre due, di cene di bloggers nei dintorni 🙂

Comunque questa sera sarà un’altra di quelle occasioni in cui ci si divertirà, si racconteranno e ascolteranno aneddoti, ci si rimpinzerà, si scatteranno foto… insomma, tutte le cose che normalmente non si fanno dietro a una tastiera e ad un aggregatore di feed 🙂

Wind tunnel

Qualche giorno fa ricevo una email da Daniele Marlenek, che mi chiede se posso fargli un favore.
Siccome l’ho già incontrato un paio di volte e mi sembra un bravo ragazzo, gli dico che cercherò di fare il possibile.
In sostanza mi chiede di andare al porto antico per prenotargli un “volo” su questa attrazione del festival della scienza. La prenotazione va fatta obbligatoriamente il giorno prima sul posto, ma siccome lui è di Milano, ecco che intervengo io.

Bene, stamattina mi prendo mezz’ora di permesso (tanto dovevo comprarmi lo sciroppo), mi reco in loco e…

tutto esaurito!

azz, che peccato! mando un MMS a Daniele con quella foto (esseri tecnologici) e mestamente torno verso l’ufficio, quando tutt’un tratto mi imbatto nella locandina locale de La Repubblica

bagarini

AAAAAABBEH! ora tutto acquista un suo senso :-/

Voices

Dite la verità: quanti di voi si sono accorti che lo speaker della pubblicità radiofonica di Unicredit Banca (ma anche di questo spot vecchio (purtroppo il link è sparito 🙁 ) è il doppiatore di John Locke?

Lo so, sono uno stramaledetto uditivo 🙂

I siti che un buon sviluppatore web non può non visitare

riprendo l’idea di Daniele Simonin, che mi pare interessante, ed elenco i siti che seguo e che mi sembrano imprescindibili per uno sviluppatore web:

  • RSS world di Simone Carletti: se hai a che fare con i feed (li leggi, ma soprattutto i tuoi siti ne producono) ti conviene darci un occhio.
  • A list apart: perchè alla fin fine molti articoli riprendono cose dette lì. tanto vale leggerle dall’origine 🙂
  • Dynamic drive CSS library e Dzone.com: il primo produce pochi contenuti, ma di qualità, il secondo è il digg degli sviluppatori; spesso c’è spazzatura, ma a volte trovi delle perle
  • edit di HTML.it: ci scrivono dei veri e propri draghi, e mi piace perchè tratta molti campi: css, linguaggi di sviluppo, marketing, statistiche…
  • Google Operating System: a discapito del nome non parla solo di Google
  • LAU – Laboratorio di accessibilità e usabilità del CSI Piemonte: quando va bene produce 3 contenuti al mese, ma ragazzi, che roba…