l’orizzonte della blogosfera

la blogosferaAl pari dell'[[orizzonte degli eventi]], il limite di un buco nero che luce e materia non possono sorpassare, deve esistere anche un confine della “personal blogosfera”, cioè un numero massimo di fonti dalla quale si attinge informazioni.
Come avete potuto vedere nel post precedente, attualmente ho 172 feed rss nell’aggregatore: 84 sono blog, blog senza una categoria specifica, blog di persone che conversano; (per contro, il blog di < edit > sta in una categoria Tech, così come downloadblog piuttosto che alcuni feed dell’ANSA. ma non è la classificazione che ci interessa in questo post)

E’ vero che per fortuna molti di questi 172 sono aggiornati poco o trattano temi prettamente tecnici, o sono comunque procrastinabili o “di servizio”; ma altrettanto vero è che ci fu un tempo in cui cercavo di limitare a 100 il numero massimo di oggetti nell’aggregatore. Infranto quel numero quando mi sono accorto che era impossibile, che mi perdevo TROPPE fonti interessanti, sono via via cresciuto fino alla cifra attuale. E temo che di ritorno dal Barcamp la cosa possa ripetersi amplificata.

Il problema, semmai, è che so che mi sto tutt’ora perdendo fonti interessanti, le conosco perché altri ne parlano, perché altri le linkano. Luca Conti qualche tempo fa disse che aveva oltre 500 feed nel suo aggregatore. Io ci credo, so che molti gli servono per lavoro ma so anche che una persona normale (mi perdoni Luca se in questo lo considero fuori dalla norma 🙂 ) non può riuscire a stargli dietro.

con 172 fonti posso permettermi di buttarci un occhio un quarto d’ora la mattina, mentre apro la posta dell’ufficio e faccio mente locale sul lavoro quotidiano, e qualche minuto ogni tanto per staccare un po’ la spina… spesso mi ritrovo a fine giornata con item non letti. Ma il dilemma persiste: aggiungere fonti interessanti e sperare prima o poi di leggerle o rassegnarsi a perdere qualcosa?

Leave a Reply

16 Comments

  1. Siamo nell’era dell’informazione. Un tempo una notizia che arrivava da un paese vicino diventava la notizia del giorno e tutti ne parlavano. Adesso la notizia del giorno esiste, circondata da altri 20 miliardi di notizie interessanti.
    Abbiamo però sempre 2 occhi e 2 orecchie, come i nostri nonni. Che fare dunque?
    Io penso sia meglio perdersi qualcosa che leggere tanto e non “assimilare” niente. Diventano parole, decine, centinaia… una dietro l’altra.
    Ho oltre 50 feed e come te inizio ad avere problemi di “tempo” (alcune volte alcune cartelle mi impongo di aprirle solo la sera “se ho tempo”).
    Cerco comunque di limitarmi anch’io (un tempo il mio limite era “finché entrano in colonna senza dover scrollare”).
    Sono convinto in definitiva che seguire troppi blog non mi porterà a nulla. E’ tutto, ma è niente nello stesso momento.
    Ovviamente ognuno ha il suo limite e i suoi tempi, dunque non esiste un numero perfetto, esiste piuttosto il limite personale “ragionevole”.
    Ciao,
    P|xeL

    PS: io in che categoria sono? Commentatori prolissi? 😉

  2. Ho 31 feed, è faccio fatica a seguirli 🙁

    Ok, per il tuo un po’ di tempo lo trovo sempre 😀

  3. Ho solo 15 feed (anche perchè non conosco molti blog interessanti) e riesco a seguirli tutti senza problemi, anche se a volte il tempo è veramente poco… Io un limite non me lo impongo, finchè un qualsiasi blog fa un servizio che a me piace entrerà nei miei feed, quando non mi interesserà più lo cancellerò (come è capitato). Tutto dipende da quanto tempo si ha e ogni tanto di fare una pulizia di quei blog che non interessano più!

  4. Finché si parla di dieci, venti o cinquanta feed va bene; però come te Tambu pure io sono avido di informazione e ogni blog con un minimo di decenza lo aggiungo all’aggregatore e così sono arrivato a 248 feed.
    Una cosa che mi pare curiosa è che sto sviluppando una sorta di cecità alla maggior parte degli articoli poco interessanti, un po’ come mi succede per gli adsense ed i banner pubblicitari.

    E’ strano poi pensare che gli articoli che danno ispirazione spesso nascono dai medio-piccoli blogger…

  5. Io attualmente ho 284 feed. Purtroppo non riesco a leggerli tutti ogni giorno… tuttavia, a intervalli di qualche giorno, sincronizzo le varie categorie e lascio come non letti i post che non riesco a leggere in modo da poterli guardare quando ho tempo. Naturalmente effettuo delle scremature: di alcuni blog leggo tutto, di altri solo i post con titolo interessante.
    Per inserire una nuova fonte nell’aggregatore uso questa strategia: se capito su un blog degno di nota inizio a leggere la maggior parte di post vecchi; se trovo un numero cospicuo di post interessanti allora lo inserisco nell’aggregatore; se sfoglio 3-4 pagine con niente da segnalare allora lo lascio perdere. 🙂
    Quindi, come si sarà capito, sono per il non perdere fonti interessanti! 🙂 Personalmente etichetto i post che hanno contenuto apparentemente interessante come “Da visitare” e li gestisco pian pianino nei momenti di tempo libero.

  6. Sono alla soglia dei 150.. ma da un po’ di tempo a questa parte mi sto limitando, e scarto qualsiasi feed a meno che non mi sbuchino almeno 2 o tre notizie interessanti nello stesso momento.
    Quello che ho notato negli ultimi tempi e che molto più facilmente aggrego fonti estere perchè mi sembra che i discorsi nella blogosfera italiana (come in un po’ tutte penso) vengano riprese quotidianamente in più punti.. quindi selezionata una “fonte” competente cerco di evitare gli altri. Non perchè non siano interessanti, ma riuscire a tener sotto controllo tutto per quanto possibile.

  7. Enrico, va bene. ma anche se si parla della stessa cosa, non lo si fa nello stesso modo! Questo è un altro nodo del problema: posso permettermi di leggere una notizia da una fonte sola (e rifletterci su) o se non leggo anche gli altri pareri mi perdo spunti interessanti su cui riflettere? per me è la seconda, con le conseguenze del caso…

  8. Tambu, non c’è bisogno che ti perdoni 🙂

    Ad ogni modo, la nuova frontiera dell’aggregazione personale, a mio avviso sono i memetracker. In due minuti vedi subito cosa si discute nei tuoi x blog preferiti e sai subito, se hai poco tempo, cosa richiede la tua attenzione.

    Quando partirà il memetracker di Wikio per l’Italia, vedrai, il tuo rapporto con le fonti e i feed cambierà nuovamente.

  9. Luca puoi dirci qualcosina in più a proposito?
    Grazie.

  10. un memetracker può farti risparmiare tempo, ma come dicevo prima un conto è LA NOTIZIA, un conto è COSA SI DICE della notizia in giro, imho 🙂

  11. Il memetracker raccoglie la notizia e le discussioni della notizia 🙂

    WikioBlogs dovrebbe partire in occasione di Le Web 3. Di più non posso dire.

  12. GreatNews, se usi tanti pc, o Google Reader o Bloglines…
    O un’estensione per Firefox se usi sempre lo stesso pc.

    cmq puoi anche provarli tutti, esportare la lista dei feed e reimportarla in un altro programma è cosa di pochi secondi 🙂

  13. Ieri sera ho provato Sage per Firefox, ma ha dato problemi sul mio blog e quello di Guzzo, entrambi WordPress in remoto.

  14. beh, visto che ieri sera non eri certamente in ufficio, direi che usi almeno due computer. vai di greatnews sulla chiavetta o uno online 😀

Next ArticleFincipit