JUMP!!

se diventa improvvisamente più freddo, sapete il perchè 🙂

E HOP!

Aragorn ritorna!

Curioso che proprio oggi che il forum di z-italia sia down, io vada a ritirare Aragorn dopo la brutta avventura di qualche settimana fa. O meglio, la ritiro, ci faccio un giro, la lavo e controllo per bene tutto alla ricerca di cose extra da sottoporre all’attenzione del perito, per non farmi inculare manco una vite o un bullone.

Ho già visto che il serbatoio ha una scrostatura, e che quindi andrà riverniciato in toto: stasera saprò tutto. Poi dovrò riportarla dal meccanico e aspettare notizie del perito prima del ritiro definitivo.

Ieri sono entrato dal meccanico, sconsolato come sempre e lui tra una parola e un’altra con un cliente mi fa: “ci siamo dietro, vai di là a vedere”… E lui è lì, sul tavolo operatorio, quasi completamente rimontato. Non sono uno che si fa prendere troppo dai sentimentalismi, però mi son detto “ora vado lì e faccio la scenetta di accarezzarla” e beh… c’era davvero qualcosa dentro la gola 🙂

l’hacker che è in te

o in me, non so quanto ancora potrà resistere…

Dai, siamo sinceri: se ti colleghi a un sito e ti si presenta la lista dei file, significa che non hanno abilitato nessun documento di default sul webserver (errore 1) e che hanno abilitato il browsing delle directory (errore 2). Se dentro a queste directory ci sono dei file .inc, equivalenti a file di testo, che saranno inclusi negli asp, che se non vengono processati dal server sono leggibili e dentro hanno del codice asp con delle connessioni al database (errore 3), significa che c’è qualcosa che non va.
Se una di queste directory si chiama “memopass” e dentro c’è un database access, lo scarichi e dentro C’E’ UNA PASSWORD (errore 4) puoi davvero trattenerti??? 🙂

I love Chuck Norris (too)

Del blog We Love Chuck Norris vi avevo già parlato. Come previsto da Cronachesorprese la cosa ha avuto e sta avendo un successo nazionale e risvolti imprevedibili: in America addirittura hanno chiamato Chuck in persona a leggere in TV i 10 facts più belli, da noi i due ragazzi del blog organizzano feste, vendono spille e magliette, stanno per scrivere un libro.

Dal canto mio, ho provato a partecipare varie volte, ma nessun mio fact è stato pubblicato (sebbene un paio li ritenga OGGETTIVAMENTE migliori di tanti altri che invece passano). Per cui almeno a voi li ripropongo 🙂

  • nella versione originale di Star Trek 4 – rotta verso la Terra, Chuck Norris doveva interpretare Scotty. Venne sostituito perchè nella scena in cui tenta di parlare con un computer del XX secolo il PC rispondeva per davvero. E andava anche a prendergli il giornale!
  • Steven Seagal è nato da una costola di Chuck Norris
  • quando ha saputo che con la fibra ottica avrebbe navigato su internet velocissimo, Chuck Norris ha iniziato a strappare bulbi oculari a destra e manca. Solo allora qualcuno ha avuto il buon senso di indirizzarlo verso il wireless.
  • Chuck Norris ha risolto il problema della fame nel mondo semplicemente vietandola per legge. Nessuno ha avuto un cazzo da ridire nonostante sia noto che un Texas Ranger non ha una giurisdizione così ampia.
  • Chuck Norris voleva aprire un blog, ma poi ha visto welovechucknorris.blogspot.com e ha desistito. Almeno finchè non avrà
    ucciso i proprietari a calci rotanti e si sarà impossessato della password.

Updated: ho mandato anche “L’unico motivo per cui Bruce Lee è diventato famoso, è che ha girato un film con Chuck Norris” 🙂

ma sono davvero così terribili da non poter essere pubblicate? (non in senso assoluto, quello magari si, ma rapportate alla media di quelle che si leggono ultimamente…)

Kahuna summer tour\1: fabbriche di voltri

E’ andata bene, dai.
Abbiamo suonato benone, a parte due canzoni; c’è da dire a nostra parziale discolpa che non è facile suonare se qualcuno si mette a parlare con la cantante DURANTE L’ESECUZIONE e se ogni 3 brani ti dicono di abbassare il volume 🙂

Una menzione particolare al signore sessantenne in prima fila che al minuto 00:40 della PRIMA canzone si premeva forte le mani sulle orecchie e al minuto 1:22 ha ceduto andandosi a sedere nel posto più lontano dal palco, seguito a ruota da tutta la prima file di coetanei.

Purtroppo il pubblico di una sagra del baccalà non poteva essere preparato alle nostre sonorità diciamo… taglienti 😀

Comunque per la prima volta in vita nostra ci hanno pagato, ed è una soddisfazione 🙂

Io ho rimediato 30 euro, una storta ad un piede che mi fa malissimo tutt’ora, la cena gratis e svariate birre, un sonno dellamadonna.
Ad un amico di Giorgio è andata peggio: durante l’ultimo brano di cazzeggio della serata, suonava un altro gruppo, un tizio dello staff si precipita nel pogo (3 persone) e gli rompe il naso!

un cordiale saluto

di tutte le vignette e parodie su Zidane, questa mi sembra decisamente la migliore 🙂

bonjour!

[via Guzzo, anche se non per blog 😀 ]

mediaworld sa come rimborsare le TV

La questione del rimborso di Mediaworld in caso di vittoria dell’Italia mi sembra veramente minuscola. Riassumo la premessa:

Se a Giugno compravi un televisore LCD o plasma superiore a determinati pollici, mediaworld ti rimborsava in buoni acquisto di altrettanto valore in caso di vittoria italiana al mondiale. Quindi di fatto ti regala la TV.

Sento grande affanno nella blogosfera per questa storia: ora come faranno?, qualcuno tifava contro, il direttore del marketing si mangia il cappello, eccetera.

Bene, siccome a Mediaworld non sono degli sprovveduti, facciamo due calcoli:

secondo l’ipotesi più accreditata Mediaworld deve rimborsare 10 milioni di euro. Ciò significa che il valore delle TV vendute è pari a 10 milioni di euro, cioè è quanto ha incassato da questa promozione. La vittoria dell’Italia al mondiale, prima della prima partita, era data 8,5 a 1 alla SNAI. Mediaworld ha semplicemente puntato 2,4 milioni di euro su questa vittoria. Ecco.

Se l’Italia perdeva il guadagno di Mediaworld era comunque di 10-2,4 = 7,6 milioni di euro, se l’Italia vinceva Mediaworld incassava 2,4*8,5=20,4 milioni di euro con i quali può sopperire alla “perdita” delle TV e pagare i buoni acquisto in regalo. Anzi, possiamo dire che ci speravano anche loro 😉

P.S. mi interessava farvi capire la logica. Sicuramente le cifre sono sbagliate, anche perchè Mediaworld gode di incredibili economie di scala e le TV le paga pochissimo dai fornitori, quindi può permettersi di perderci maggiori fette di guadagno, e altri motivi di marketing che ci sono ignoti…