siti rotondi

pensa che bel mondo. potresti fare siti come cacchio ti pare… rotondi, a rombo, ellittici e coloratissimi. Potresti fare ogni pagina diversa dall’altra, e dipingere ogni singolo link del colore che maggiormente si avvicina al suo karma. mettere le immagini sferoidali e il testo tutto intorno.

Invece siamo costretti dai nostri MISERI limiti tecnici a sottostare ad alcune regole basilari, che noi poveri sfigati chiamiamo “codice”… ad esempio le tabelle e i div, indovina un po’, devono essere RETTANGOLARI!! pensa che limitazione, mio Dio…

quindi ho per te una GRANDE soluzione, caro il mio grafico/a: facciamo i siti fatti di sole immagini mappate, che così c’è pure il carattere smooth di photoshop!
Alternativamente potresti chiedere il mio parere prima di inventarti qualcosa, solo perchè “qualcuno ha detto che si può fare”…
E ringrazia che con quel coso di Adobe puoi fare davvero quel che vuoi, che appena mi viene in mente qualcosa che photoshop non può fare ti faccio impazzire!!!

InEdita

ci siamo!
tutta la blogosfera, o quasi, sta convergendo a Genova per l’evento. Chi fisicamente, chi solo virtualmente.
Mi sto perdendo l’intervento di Alberto Terrile e me ne pento, ma devo lavorare a un progetto e non posso assentarmi troppo. Domani pomeriggio sarò in fiera, così come sabato saltuariamente; domenica alle 17,20 invece dovrei dire due parole in un intervento su blog e statistiche… se vi capita di passare… 😉

resto inclinato

Anche io la penso come ilgillo!
il braccialetto arancione è ancora lì dov’era appena lo presi, sul serbatoio del liquido dei freni anteriore. Perchè ci sta bene. Perché sono stato contento quando l’ho comprato.

Se seguite “striscia la notizia” o vi informate attraverso il web come me (google news su alpas e su la mia inclinazione), sapete già tutto della questione ALPAS-la mia inclinazione

Quello che i più non capiscono è che la frase “ci sei cascato anche tu” non ha nessun senso. Non ce l’ha perché ai tempi era impossibile immaginarsi una cosa simile, e non ce l’ha perché in realtà, e proprio per quel motivo, chi la pronuncia si sta solamente vantando di non aver dato 1 euro in beneficenza.